Adotta Un Alveare In Puglia

Adotta un alveare in puglia ti permette di sostenere una realtà locale, ma anche di scoprire la grande varietà di produzione che il nostro Belpaese ci riserva. In Italia, infatti, si producono circa 50 diverse tipologie di miele, alcune più conosciute, altre più rare e di difficile produzione.
Adotta Un Alveare In Puglia

PROTEGGIAMO LE API

Apicoltura in Puglia

L’apicoltura in Puglia ha una storia lunghissima, che parte già dall’epoca greco-romana, quando la regione era particolarmente nota per la qualità dei suoi mieli, in particolare timo e rosmarino. I secoli compresi tra il XVI e il XVII sono stati una vera e propria età dell’oro. Sfortunatamente, dal XIX secolo c’è stato un leggero declino dell’attività, che è andata concentrandosi in determinate aree del territorio. Da allora, quando ancora si utilizzava il bugno rustico, l’apicoltura pugliese è ritornata a fiorire. Oggi, infatti, ci sono sempre più aziende interessate alla rivalutazione del territorio, passando attraverso la promozione dei prodotti dell’alveare. La vegetazione pugliese è infatti ricca e variegata. Troviamo gli agrumi, i ciliegi, ma anche tutti i fiori della macchine mediterranea e le piante seminative.

Attività di apicoltura in Puglia

In Puglia si contano ben 1069 attività che gestiscono quasi 32.000 alveari e 12.777 sciami. La maggior parte delle apicolture sono destinate all’autoconsumo, mentre solo 366 sono incentrate sulla commercializzazione. Di questi, circa il 16% degli apiari è gestito secondo il disciplinare del biologico. Le zone con una maggior densità di alveari sono la provincia di Taranto e quella di Lecce. La densità totale regionale è di 0,13 apiari per kmq. Le tipologie di miele prodotte nella regione sono varie e alcune particolarmente pregiate. Tra i più rari, ricordiamo quello di mandorlo, la cui media è di 2kg a cassa. Anche il miele di agrumi è particolarmente interessante perché in alcune zone si produce principalmente dai clementini. Ci sono poi il miele di ciliegio, rosmarino, timo, fiordaliso, sulla, eucalipto, coriandolo, trifoglio e ovviamente millefiori, che raccoglie al suo interno tutto il gusto della macchia mediterranea.

Apicoltura Alveus

Giuseppe Masciulli ha fondato nella Murgia tarantina la sua azienda apistica, Alveus, nel 2007, quando iniziò con una realtà a gestione famigliare. Oggi contano 600 alveari e qualche aiutante in più. L’azienda ha sempre seguito il disciplinare del biologico nella gestione degli alveari. Conducendo un’apicoltura nomade, riescono a rincorrere le fioriture, non solo per poter ottenere diverse tipologie di miele, ma anche per consentire alle api di procurarsi il nutrimento senza l’intervento umano. Nelle annate fortunate, questo consente a Giuseppe di produrre fino a 9 diverse tipologie di miele, tra cui millefiori primaverile, agrumi, sulla, acacia, coriandolo, castagno, eucalipto e fiordaliso giallo.

Di Elena 3BeeOctober 2nd, 2020Condividi

Adotta un alveare

Alveare GioveLe Colonie, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione ott 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione ago 2023
Alveare GioveLe Colonie, Lombardia
Re delle api
34.99 €33.20 €
Spedizione ott 2023
Alveare PlutoneLe Colonie, Lombardia
Re delle api
69.99 €66.50 €
Spedizione ott 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione apr 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione dic 2023
Alveare PlutoneLe Colonie, Lombardia
Re delle api
24.99 €
Spedizione ott 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione apr 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione apr 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione --

Gli ultimi articoli

Greta Thunberg

Arresto di Greta Thunberg: carbone e impollinatori

In questo articolo analizzeremo i motivi che hanno portato all’arresto di Greta Thunberg, i danni causati dalle miniere di carbone agli impollinatori e la sua influenza nei confronti del movimento ambientalista.

Leggi l'articolo>
amazzonia

Foresta amazzonica: rigenerare per evitare il Tipping Point

In questo articolo analizzeremo i nuovi studi sullo stato della foresta amazzonica e sull'assorbimento di CO2, daremo uno sguardo ai comportamenti delle principali potenze e forniremo gli esempi 3Bee su come monitorare e rigenerare la biodiversità di un territorio fortemente in declino.

Leggi l'articolo>
3Bee partner del fantasanremo

3Bee collabora con Fantasanremo: punti per la sostenibilità

3Bee e Fantasanremo si sono uniti per creare una partnership unica che contribuirà a promuovere la sostenibilità a Sanremo. La collaborazione nasce per analizzare e supportare i punti assegnati alle vere azioni di sostenibilità ambientale. 3Bee sarà l'occhio critico sulla sostenibilità.

Leggi l'articolo>
api cambiamento climatico

Gennaio di fuoco: gli effetti del cambiamento climatico

Gennaio è stato un mese particolarmente infuocato in molte parti del mondo. Questo fenomeno è stato collegato dagli scienziati al cambiamento climatico. Molte aree del mondo stanno affrontando incendi, siccità e alluvioni più frequenti e intensi, mettendo a rischio ecosistemi e impollinatori.

Leggi l'articolo>
Polli sostenibili davanti alla porta di casa, polli da giardino

La carne di pollo può essere davvero sostenibile?

La carne di pollo può far parte di una dieta sostenibile? Esploriamo assieme sostenibilità della carne. Analizziamo nel dettaglio la sostenibilità ambientale, sociale ed etica. Spesso si parla di sostenibilità senza analizzare a fondo quali sono i metodi che occorre per valutarla.

Leggi l'articolo>
tasso del miele

L'animale più temibile: tutti i segreti del tasso del miele!

Tutti amano gli animali, ma alcuni possono essere più temibili di altri. Il tasso del miele, noto anche come ratel, è uno degli animali più temibili del pianeta. Sono impavidi e implacabili e sono noti per essere in grado di abbattere animali molto più grandi di loro.

Leggi l'articolo>

PROTEGGIAMO LE API