“Voci dalle Oasi”: la playlist di 3Bee per la biodiversità

    3Bee lancia l'innovativa playlist che riproduce i suoni unici degli insetti impollinatori registrati dalla tecnologia proprietaria in campo Spectrum. Uno speciale progetto di divulgazione, amplificato grazie al supporto di Metro 5 Milano, per raccontare il ruolo delle città nella rigenerazione.
    “Voci dalle Oasi”: la playlist di 3Bee per la biodiversità

    PROTEGGIAMO LE API

    Voices from the Oasis - 3Bee

    La prima playlist per la salvaguardia della biodiversità

    In vista della Giornata Mondiale dell’Habitat, 3Bee, la Nature Tech company leader nella tutela della biodiversità tramite la tecnologia, lancia “Voices from the Oases” (Voci dalle Oasi), la prima ed unica playlist disponibile su Spotify, che suona per la salvaguardia della biodiversità riproducendo i suoni unici degli impollinatori registrati dalla tecnologia proprietaria Spectrum. Uno speciale progetto di sensibilizzazione rivolto a cittadini, enti e imprese rispetto all’importante tema di tutela della biodiversità e degli insetti impollinatori ed al fondamentale ruolo che essi ricoprono anche nelle nostre città.

    nature restoration law

    Il contesto: l’importanza della Nature Restoration Law

    Lo scorso 12 luglio il Parlamento Europeo ha approvato la Nature Restoration Law: un momento storico per il nostro pianeta, una legge chiave a supporto della Strategia sulla Biodiversità 2030 dell’UE che si pone importanti obiettivi. La legge sul ripristino della natura, infatti, prevede di ripristinare il 20% delle aree terrestri e marine dell’Unione Europea entro il 2030. Oggetto del ripristino anche le città, in cui gli spazi verdi giocano un ruolo chiave nella lotta contro gli effetti del cambiamento climatico. 3Bee sostiene da sempre la Nature Restoration Law, lavorando in quest’ottica da ormai 5 anni.

    Voices from the Oases - Impulso Apis

    Il progetto “Voci dalle Oasi” per gli impollinatori

    Il progetto “Voci dalle Oasi” assume un significato particolare in questo contesto, anche alla luce del pericolo di estinzione che molte specie affrontano: secondo l’ISPRA il 9% di api e insetti impollinatori sono a rischio estinzione, una situazione aggravata dal riscaldamento globale. Gli insetti impollinatori, responsabili di circa il 75% delle colture mondiali, sono importanti da tutelare, nonostante il loro declino non sia visibile come altre emergenze ambientali. Ecco dunque che “Voci dalle Oasi”, la prima playlist di suoni di impollinatori registrati dalla tecnologia Spectrum di 3Bee, nasce proprio con questo obiettivo, sottolineando quanto gli impollinatori siano fondamentali per il nostro ecosistema e facendo sentire la loro voce con l'intento di raggiungere il maggior numero di ascoltatori possibili, invitando cittadini e imprese a non dimenticarsi di questi preziosissimi insetti.

    Voices from the Oases - The Xylocopa Tale

    Il supporto di Metro 5 Milano

    Il progetto è affiancato da una speciale campagna che 3Bee ha realizzato con il supporto di Metro 5 Milano: nelle stazioni di Milano Porta Garibaldi e Lotto infatti, fino al 15 ottobre, saranno presenti oltre 50 affissioni interamente dedicate agli insetti impollinatori, preziosi custodi della biodiversità. I viaggiatori potranno immergersi in una vera e propria mostra musicale dedicata al tema, che simboleggia un urgente richiamo all'azione per proteggere il nostro fragile ecosistema. La perdita di biodiversità infatti, proprio perché non è monitorata, è un’emergenza urgente da affrontare.

    Spectrum 3Bee

    Il protocollo di monitoraggio Element-E sviluppato da 3Bee

    Al cuore di questa campagna vi è il protocollo di monitoraggio certificato Element-E, sviluppato da 3Bee, un approccio innovativo basato su nuove tecnologie e partnership con organizzazioni e istituti di ricerca. Il primo step del protocollo si basa sulla tecnologia Flora, in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), ossia un software che utilizza l'Intelligenza Artificiale e le immagini satellitari per mappare l’area di studio e stimare la potenziale biodiversità dell'habitat e della sua idoneità per gli impollinatori. La seconda fase si concentra su un sensore IoT sviluppato da 3Bee, denominato Spectrum, un "orecchio sonoro" che viene posizionato nell'area di studio per rilevare la quantità e le tipologie di impollinatori presenti. Questa tecnologia non invasiva capta le vibrazioni emesse da questi insetti durante il volo; grazie al battito delle ali, ogni impollinatore emette un'onda sonora caratteristica che permette a 3Bee di valutarne l’abbondanza.

    Oasi 3Bee

    Oasi della Biodiversità: un impegno reale per le imprese

    In questo modo, 3Bee fornisce uno strumento tecnico e scientifico in linea con gli obiettivi ESG, supportando le imprese nell’ottimizzazione delle proprie politiche per la tutela e la conservazione della biodiversità e invitandole a farsi custodi della stessa prendendo parte al progetto di protezione delle Oasi della Biodiversità: habitat urbani e agroforestali di biodiversità con rifugi per impollinatori e flora autoctona, luoghi certificati dall'impatto tracciabile grazie alla tecnologia 3Bee.

    albero nettarifero piantumazione 3Bee

    Un’azione concreta: un albero nettarifero ogni 1000 ascolti

    “Per contrastare la perdita di biodiversità nelle aree urbane, è essenziale diventare attori del cambiamento e favorire il ritorno della natura nelle nostre città. Abbiamo bisogno di un piano di biodiversità mirato, scientifico e oculato: solo in questo modo diventeremo resilienti alle forme più avverse di meteo che subiremo nei prossimi anni. - afferma Niccolò Calandri, CEO di 3Bee - Il nostro obiettivo è di creare 10.000 Oasi della Biodiversità entro due anni e possiamo raggiungerlo solo grazie all’impegno e al contributo di enti e imprese virtuose che desiderano avere un impatto con un progetto di rigenerazione tangibile e misurabile. Con la campagna "Voci dalle Oasi" vogliamo lanciare un importante messaggio di sensibilizzazione, perché la perdita di biodiversità non può passare inosservata: ogni 1000 ascolti, metteremo a dimora un albero nettarifero.”

    Voices from the Oases - Longicornis Lullaby

    Voci dalle Oasi: l’appello di 3Bee per la biodiversità

    In concomitanza della Green Week e della Giornata Mondiale dell’Habitat, la campagna "Voices from the Oases" (Voci dalle Oasi) rappresenta un grido d'allarme, ma anche un inno alla speranza e al cambiamento positivo. 3Bee dà voce a chi non ne ha, portando alla luce il delicato equilibrio su cui poggia la vita del nostro pianeta. Un appello all'azione urgente e concreto, che mette in primo piano la biodiversità come pilastro indispensabile per un futuro sostenibile. Ogni singolo ascolto, ogni singola azione, contribuisce alla difesa di questo equilibrio fondamentale.

    Di Elena Fraccaro21 settembre 2023
    Visualizzazioni7127Visualizzazioni
    Condividi

    Domande Frequenti

    Hai dei dubbi o altre curiosità su questo articolo? Qui troverai spunti

    Che cos'è "Voci dalle Oasi"?

    In vista della Giornata Mondiale dell’Habitat, 3Bee, la Nature Tech company leader nella tutela della biodiversità tramite la tecnologia, lancia “Voci dalle Oasi”, la prima ed unica playlist disponibile su Spotify, che suona per la salvaguardia della biodiversità riproducendo i suoni unici degli impollinatori registrati dalla tecnologia proprietaria Spectrum. Uno speciale progetto di sensibilizzazione rivolto a cittadini, enti e imprese rispetto all’importante tema di tutela della biodiversità e degli insetti impollinatori ed al fondamentale ruolo che essi ricoprono anche nelle nostre città.

    Che significato ha il progetto "Voci dalle Oasi" di 3Bee?

    Il progetto “Voci dalle Oasi” assume un significato particolare in questo contesto, anche alla luce del pericolo di estinzione che molte specie affrontano: secondo l’ISPRA il 9% di api e insetti impollinatori sono a rischio estinzione, una situazione aggravata dal riscaldamento globale. Gli insetti impollinatori, responsabili di circa il 75% delle colture mondiali, sono importanti da tutelare, nonostante il loro declino non sia visibile come altre emergenze ambientali. Ecco dunque che “Voci dalle Oasi”, la prima playlist di suoni di impollinatori registrati dalla tecnologia Spectrum di 3Bee, nasce proprio con questo obiettivo, sottolineando quanto gli impollinatori siano fondamentali per il nostro ecosistema e facendo sentire la loro voce con l'intento di raggiungere il maggior numero di ascoltatori possibili, invitando cittadini e imprese a non dimenticarsi di questi preziosissimi insetti.

    Che cos'è il protocollo di monitoraggio Element-E?

    Al cuore di questa campagna vi è il protocollo di monitoraggio certificato Element-E, sviluppato da 3Bee, un approccio innovativo basato su nuove tecnologie e partnership con organizzazioni e istituti di ricerca. Il primo step del protocollo si basa sulla tecnologia Flora, in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), ossia un software che utilizza l'Intelligenza Artificiale e le immagini satellitari per mappare l’area di studio e stimare la potenziale biodiversità dell'habitat e della sua idoneità per gli impollinatori. La seconda fase si concentra su un sensore IoT sviluppato da 3Bee, denominato Spectrum, un "orecchio sonoro" che viene posizionato nell'area di studio per rilevare la quantità e le tipologie di impollinatori presenti. Questa tecnologia non invasiva capta le vibrazioni emesse da questi insetti durante il volo; grazie al battito delle ali, ogni impollinatore emette un'onda sonora caratteristica che permette a 3Bee di valutarne l’abbondanza.

    Quale azione concreta farà 3Bee ogni 1000 ascolti?

    “Per contrastare la perdita di biodiversità nelle aree urbane, è essenziale diventare attori del cambiamento e favorire il ritorno della natura nelle nostre città. Abbiamo bisogno di un piano di biodiversità mirato, scientifico e oculato: solo in questo modo diventeremo resilienti alle forme più avverse di meteo che subiremo nei prossimi anni. - afferma Niccolò Calandri, CEO di 3Bee - Il nostro obiettivo è di creare 10.000 Oasi della Biodiversità entro due anni e possiamo raggiungerlo solo grazie all’impegno e al contributo di enti e imprese virtuose che desiderano avere un impatto con un progetto di rigenerazione tangibile e misurabile. Con la campagna "Voci dalle Oasi" vogliamo lanciare un importante messaggio di sensibilizzazione, perché la perdita di biodiversità non può passare inosservata: ogni 1000 ascolti, metteremo a dimora un albero nettarifero.”

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API