Il Miele È Falso, Ma Almeno Non Viene Da Marte!

    Le api, si sa, forniscono un grandissimo servizio per l’uomo e per l’ambiente. Esse contribuiscono al mantenimento dell’equilibro ecologico e della biodiversità. Leggi di più nel nostro articolo, riguardo al miele.
    Il Miele È Falso, Ma Almeno Non Viene Da Marte!

    PROTEGGIAMO LE API

    3Bee Hive-Tech

    L'approccio di 3Bee per la tutela della biodiversità

    3Bee è la Nature Tech company che sviluppa tecnologie per la tutela della biodiversità. 3Bee Hive-Tech è il primo sistema di 3Bee che consente di analizzare lo stato di salute e di “fame” delle api da miele, sentinelle ambientali per eccellenza. Nel tempo, abbiamo sviluppato altre tecnologie per studiare e monitorare tutti gli insetti impollinatori e creato oltre 200 Oasi della Biodiversità con migliaia di piante nettarifere per garantire loro nutrimento. Vogliamo così creare un circolo virtuoso: i nostri apicoltori si trasformano per esigenza in coltivatori di Oasi e promotori della biodiversità ambientale. Non incentiviamo la produzione massiva e gli allevamenti densi, che hanno un impatto negativo sulla biodiversità e sugli impollinatori. Riconosciamo però il valore del miele come simbolo prezioso della biodiversità di un ambiente e uno strumento di divulgazione dell'impegno e tutela di un'area, da consumare con parsimonia e rispetto per il ciclo di vita di questi insetti.

    Una proposta per le api

    Fortunatamente, anche in Europa si è pienamente consapevoli dell’importanza dell’apicoltura all’interno di una comune politica agricola.Api che entrano nell'arnia Infatti, i problemi che gli apicoltori devono affrontare ogni giorno sono innumerevoli. Tra la crescente moria delle api e i pericoli rappresentati da parassiti e malattie, sicuramente un aspetto interessa direttamente noi consumatori. Quello che ci coinvolge in prima persona è che la qualità del miele che giunge sulle nostre tavole non è sempre garantita. Anche di questo si è parlato, nei mesi scorsi, durante i lavori della Commissione sull’agricoltura e lo sviluppo rurale. Il risultato è stata una proposta di risoluzione approvata il 23 gennaio 2018 con 38 voti favorevoli e 1 contrario. Il prossimo passo è la presentazione all’intero Parlamento europeo. Questo probabilmente avverrà durante la sessione plenaria prevista dal 28 febbraio al 1 marzo.

    Il miele che consumiamo è davvero di qualità?

    Nella proposta si parla molto di apicoltura, ma anche noi consumatori dei suoi prodotti siamo coinvolti. Curioso di scoprire perché? Secondo la Commissione, il miele risulta essere il terzo prodotto più adulterato al mondo. Questo ovviamente non danneggia solo gli apicoltori, che devono combattere contro la concorrenza spietata del miele importato. Anche noi consumatori siamo direttamente interessati. Rischiamo infatti di acquistare un prodotto non controllato e di scarsissima qualità.

    Il miele è contraffatto, ma almeno non viene da Marte!

    Dopo una richiesta del 2015, la Commissione ha incaricato un gruppo congiunto di ricerca di analizzare il miele importato. È emerso che il 20% dei campioni risultavano essere miele “falso”. Tale prodotto non può nemmeno essere chiamato miele perché non ha nessun valore biologico in comune con esso. Questo “sciroppo” non solo non rispetta le leggi vigenti, ma viene spesso miscelato con miele europeo di alta qualità e venduto con l’etichetta “miscela di miele EU e non EU”. L’europarlamentare ungherese Norbert Erdős, che ha esposto i problemi del mondo dell’apicoltura presso la Commissione, ha commentato che tanto varrebbe scrivere un’etichetta riportante la dicitura “il miele non è originario di Marte”! Essa non dà nessun tipo di informazione sull’origine del prodotto che sia utile per il consumatore.

    Promozione dei prodotti delle api e di una filiera corta

    Oltre a richiedere norme più specifiche per garantire la qualità del miele e contrastare l’importazione di miele contraffatto, la Commissione ha anche guardato alla filiera di distribuzione. Ha raccomandato, infatti, di supportare quanto più possibile la creazione e la promozione di corte filiere di distribuzione per sostenere la vendita locale e regionale di miele, soprattutto quello biologico. È stato provato da numerosi esempi che la vendita dei prodotti delle api presso i mercati dei produttori locali si è rivelata vincente. Inoltre, ha sottolineato che lo stesso consumo di miele deve essere fortemente incoraggiato. Esso è un prodotto dal forte impatto fisiologico, soprattutto sulla nostra salute, ma viene anche riconosciuta l’importanza di tutti i prodotti delle api, dalla propoli al polline fino alla pappa reale.

    Il contributo di 3Bee

    Anche noi di 3Bee miriamo alla salvaguardia delle api e del nostro pianeta. Mitigare il fenomeno della moria delle api e eliminare l’uso di trattamenti a loro nocivi sono le nostre priorità, ma anche sostenere gli apicoltori locali e promuovere il miele 100% italiano e di qualità. Se anche tu vuoi dare il tuo sostegno alle api e all’ambiente, ADOTTA UN ALVEARE 3Bee: in questo modo aiuterai un apicoltore e otterrai direttamente a casa tua il miele prodotto dalla tua arnia! Vuoi scoprire come fare? Visita il nostro sito!</clr>

    Di Elena Fraccaro13 agosto 2021
    Visualizzazioni166Visualizzazioni
    Condividi

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API