Intervista A Un’ape Di Città…

    Tra i balconi e i tetti delle città si nasconde qualcosa che non t’aspetteresti mai di trovare: arnie colme di api pronte ad impollinare i fiori di città. Negli ultimi anni, produrre miele sui tetti dei palazzi di città è un fenomeno sempre più diffuso.
    Intervista A Un’ape Di Città…

    PROTEGGIAMO LE API

    Ape di città

    A questo proposito è nata la cosiddetta apicoltura urbana che ormai è divenuta una realtà consolidata in metropoli come New York, Londra e Tokyo. C’è chi afferma che il miele fatto in città sia più sano perché proveniente da fiori non trattati chimicamente; C’è chi afferma che le api amino sfrecciare tra le macchine e passare con il rosso ai semafori; C’è chi afferma che allevare le api sia semplice e che tutti lo possano fare mettendo un alveare sul terrazzo. Noi di 3Bee, coscienti del fascino che suscitano le api, riteniamo giusto fare un po’ di chiarezza, a questo proposito ieri siamo andati ad intervistare un’ape di città, Beeatrice: “Ciao! Mi chiamo Beeatrice e sono un’ape bottinatrice addetta alla raccolta di nettare e polline. Mi piace svolazzare tra i fiorellini dei giardini e dei balconi, osservare le persone, meravigliarmi, ridere e fare colazione, pranzo e cena con del nettare di acacia, castagno e rododendro anche se, qui in città.

    Quando è nata la passione per il nettare?

    “Fin da quando ne ho memoria mi alzo alla mattina ed inizio a volare. Non ho fatto la scuola per sommelier di nettare ma questo, a tutt’oggi, non mi ha ostacolato. La Vecchia, ha comunque deciso di iscrivermi ai corsi di Bottinaggio 1 anche se a fatica ero riuscita a passare Pulizia e Trofallassi. Amo fare il corriere e portare piccoli pacchetti tra un fiore e l’altro. Viaggio sempre con in borsa un block notes, una matita e un GPS così da poter segnare le zone dove trovo più nettare e la sua qualità. Ieri, per esempio, ho trovato una fabbrica di caramelle a poco più di un km da casa mia!!”

    Stai incontrando difficoltà a lavorare in Città?

    “Ad oggi non ho ancora incontrato nessuna difficoltà, tutto sta andando per il meglio. Ho grande sostegno da giardinieri e pasticceri (nella maggior parte dei casi gli zuccheri li prendo proprio da loro!!). Inoltre ho da poco trovato un bravissimo psicologo che sta sistemando i miei disturbi di personalità. Sono riuscita ad accettare tutto il chiasso diurno delle macchine ma ho ancora dei problemi a sopportare la movida notturna!!” …continua… Le api non producono il miele direttamente nel barattolo e non esiste un modo facile per avere il miele sulla credenza. Le api sono da crescere costantemente.

    Allevare api, non è semplice

    Perché? La risposta è semplice, senza l’uomo l’ape domestica non esisterebbe. Senza il costante lavoro dell’uomo che le accudisce, le cura e le nutre queste api scomparirebbero. Non fatevi convincere da chi vi dice che se metti un’arnia sul balcone poi avrai il miele per tutta la vita. Una volta preso un alveare si dovrà imparare a tenerlo sano! Infatti uno degli aspetti più importanti è quello che le api possono ammalarsi e, affinché ciò non accada, è necessario effettuare dei trattamenti sanitari. Purtroppo molte delle patologie delle api sono trasmissibili ad altri alveari e quindi se prendi un alveare e non lo segui in modo appropriato può ammalarsi contagiando altri alveari nella zona. Il nostro sistema Hive-Tech nasce anche per aiutare tutti coloro che vogliono approcciarsi al mondo dell’apicoltura, grazie all’unico starter kit nato per voi hobbisti. Per evitare di creare danni ambientali e per allevare le tue api in sicurezza, Hive-Tech è fatto per te.

    Di Elena Fraccaro13 aprile 2021
    Visualizzazioni223Visualizzazioni
    Condividi

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API