Report di Sostenibilità: gli Standard di Valutazione

    Per le aziende è importante misurare e comunicare le proprie performance ESG. Esplora l'importanza del reporting di sostenibilità e il ruolo degli standard nel raggiungimento della compliance. Scopri l'approccio di 3Bee e come i suoi progetti si allineano agli obiettivi globali di sostenibilità.
    Report di Sostenibilità: gli Standard di Valutazione

    PROTEGGIAMO LE API

    3Bee limiti reporting tradizionale

    I limiti del reporting tradizionale.

    Il nostro pianeta deve affrontare sempre più sfide ambientali e sociali. È dunque fondamentale che le imprese siano responsabili delle proprie azioni. La Responsabilità Sociale d'Impresa (CSR) si riferisce alle iniziative e pratiche volontarie delle aziende volte ad avere un impatto positivo sulla società e sull'ambiente. Gli approcci tradizionali al reporting di sostenibilità si sono a lungo concentrati solo sui risultati finanziari, trascurando l'impatto ecologico delle attività aziendali. Tuttavia, questo approccio unidimensionale non è esaustivo per rendicontare la sostenibilità di un’azienda, per questo si è passati a un approccio olistico alla sostenibilità. Sono infatti emersi diversi standard di reporting che forniscono linee guida sulla struttura, la preparazione e la comunicazione delle informazioni sulla sostenibilità. Questi garantiscono coerenza e comparabilità tra i report, consentendo agli stakeholder di valutare le performance di sostenibilità delle diverse imprese.

    white paper 3Bee standard report sostenibilità

    I principali standard di valutazione

    Gli Standard SASB, sviluppati nel 2018, riportano informazioni di sostenibilità finanziariamente rilevanti per 77 settori: in questo modo le aziende possono comunicare la loro performance di sostenibilità nel loro settore specifico. Sono ampiamente utilizzati, con il 66% dei professionisti IT che li ha scelti come quadro di riferimento. Gli Standard SASB sono stati consolidati nella Value Reporting Foundation, che successivamente si è fusa conl'IFRS Foundation. Gli Standard GRI, istituiti nel 2000, consentono alle organizzazioni di rendicontare i propri impatti in modo comparabile e credibile. Il quadro modulare comprende standard di reporting sulla sostenibilità universali, settoriali e tematici. L'EFRAG ha sviluppato gli European Sustainability Reporting Standards (ESRS) per migliorare la responsabilità aziendale e la qualità del reporting. Gli ESRS sono allineati con la nuova legislazione, la CSRD, e coprono 13 temi in categorie trasversali, ambientali, sociali e di governance.

    nazioni unite report sostenibilità 3Bee

    Un passo avanti grazie alle Nazioni Unite

    Nel novembre 2022, l'UNRISD ha pubblicato uno studio intitolato "Authentic Sustainability Assessment. A User Manual for the Sustainable Development Performance Indicators". Questo studio ha introdotto una serie completa di indicatori per la valutazione delle prestazioni aziendali basate sulle soglie di sostenibilità universali e sulle trasformazioni necessarie per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite entro il 2030. Questo studio è considerato una pietra miliare nella ricerca sulla sostenibilità, con un forte potenziale di sviluppo. I nuovi indicatori delle Nazioni Unite affrontano le carenze del reporting tradizionale prendendo in considerazione un'ampia gamma di variabili ambientali e con l'obiettivo di valutare l'impatto di aziende e organizzazioni no-profit sul benessere di tutti gli stakeholder, tra cui anche la natura. Inoltre, questi indicatori si concentrano su risorse vitali come l'acqua e la biodiversità.

    oltre le misure incrementali reporting 3Bee

    Andare oltre le misure incrementali

    A differenza dei metodi di reporting tradizionale, che si basano su miglioramento continuo e confronti con i competitor, gli indicatori delle Nazioni Unite adottano un approccio rivoluzionario: vanno oltre la misurazione incrementale e riconoscono la natura limitata delle risorse del nostro pianeta. Per esempio, nel misurare il consumo di acqua, gli indicatori considerano la disponibilità di risorse idriche in relazione alla capacità dell'ecosistema e alle effettive esigenze idriche delle specie viventi. Questo approccio garantisce una valutazione più accurata della sostenibilità di un'azienda. Per facilitare l'adozione di questi indicatori, l'UNRISD lancerà la piattaforma online SDPI (Sustainable Development Performance Indicators), che consentirà alle aziende di valutare i propri progressi in materia di sostenibilità, generando report completi che analizzano le tendenze e valutano gli impatti rispetto alle soglie di sostenibilità.

    3Bee reporting sostenibilità

    3Bee per il reporting di sostenibilità

    Raggiungere la compliance agli standard è oggi fondamentale per le aziende. In questo contesto, 3Bee si pone come partner ideale. La climate tech leader nella tutela della biodiversità tramite la tecnologia, utilizza l’ape come fondamentale bio-indicatore raccogliendo e interpretando i dati attraverso sistemi proprietari innovativi per monitorare la salute delle api, degli impollinatori e la loro connessione con gli ecosistemi. Le tecnologie innovative di 3Bee permettono di ottenere dati precisi e misurabili che le aziende possono includere nel report di sostenibilità. Così facendo, è possibile mostrare e comunicare in che modo l’azienda ha contribuito al raggiungimento degli obiettivi SDGs come l'8 (Lavoro dignitoso e crescita economica), il 9 (Industria, innovazione e infrastrutture), l'11 (Città e comunità sostenibili), il 13 (agire per il clima), il 15 (Vita sulla terra) e il 17 (partnership per gli obiettivi).

    Di Elena Fraccaro19 giugno 2023
    Visualizzazioni201Visualizzazioni
    Condividi

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API