Obiettivo SDG 1: porre fine a ogni forma di povertà

    Scopri come l'Obiettivo 1 degli SDG mira a porre fine a ogni forma di povertà entro il 2030. In questo articolo, esploriamo i bersagli specifici dell'Obiettivo 1, lo stato attuale della povertà in Italia e le iniziative che le aziende possono adottare per contribuire alla lotta contro la povertà.
    Obiettivo SDG 1: porre fine a ogni forma di povertà

    PROTEGGIAMO LE API

    SDG 1

    Introduzione all'Obiettivo SDG 1

    L'Obiettivo 1 dell'Agenda 2030 dell'ONU, mira a porre fine alla povertà in tutte le sue forme e dimensioni in tutto il mondo entro il 2030. Il primo target dell'Obiettivo SDG 1 mira a sradicare la povertà estrema entro il 2030, misurata come persone che vivono con meno di $1,25 al giorno. Il secondo si propone di ridurre la percentuale di uomini, donne e bambini di ogni età che vivono in povertà in tutte le sue dimensioni in base alle definizioni nazionali. Il terzo target mira a implementare sistemi adeguati di protezione sociale e misure per tutti ed entro il 2030 per raggiungere la sostanziale copertura del numero di persone povere e vulnerabili. Infine, il quarto target intende garantire che tutti gli uomini e le donne abbiano uguali diritti alle risorse economiche, all'accesso ai servizi di base, alla proprietà e al controllo sulla terra e ad altre forme di proprietà, all'eredità, alle risorse naturali, alle appropriate tecnologie e ai nuovi servizi finanziari.

    povertà 1

    La povertà nel mondo: una situazione ancora critica

    Nonostante i progressi compiuti nella lotta contro la povertà a partire dal 1990, ancora oggi più di 800 milioni di persone vivono in condizioni di estrema povertà. L’obiettivo SDG 1 mira a eliminare la povertà entro il 2030, ma ciò richiede un approccio globale alla povertà nel suo complesso. I poveri sono particolarmente vulnerabili alle crisi economiche e politiche, alle problematiche di biodiversità e degli ecosistemi, delle catastrofi naturali e della violenza. Per garantire che le persone fuggite dalla povertà non vi ricadano, l’obiettivo prevede anche misure per rafforzare la resilienza al sostentamento e i sistemi di sicurezza sociale. La povertà non riguarda solo il reddito, ma anche l'accesso ai servizi di base come l'acqua potabile, i servizi sanitari e l'educazione, nonché la possibilità di partecipare alla vita politica e sociale del proprio paese. La povertà è un problema complesso e urgente che richiede un impegno globale e coordinato per trovare soluzioni sostenibili.

    poverty

    La lotta alla povertà in Italia

    In Italia, la povertà è un problema serio e diffuso. Secondo i dati Istat nel 2020 il tasso di povertà assoluta era del 5,3%, mentre il tasso di povertà relativa del 19,1%. Quasi 5 milioni di persone si trovano in una situazione di povertà relativa, ovvero vivono in famiglie con un reddito inferiore alla soglia di povertà. Per ridurre la povertà in Italia, il governo ha adottato diverse politiche e misure: il Reddito di cittadinanza, la Pensione di cittadinanza, la Carta acquisti e il Sostegno all'inclusione attiva. Questi programmi mirano a fornire un sostegno finanziario alle famiglie aiutandole ad accedere a servizi essenziali come l'istruzione, la salute e la formazione professionale. Nonostante questi sforzi, la situazione resta critica: i giovani e le persone con disabilità sono tra i gruppi più a rischio di povertà e esclusione sociale. Per affrontare queste sfide, è necessario un impegno costante e coordinato per fornire soluzioni efficaci e sostenibili alla povertà in Italia.

    poverty mask

    L'impatto della pandemia sulla povertà in Italia

    La crisi pandemica ha avuto un impatto significativo sulla povertà in Italia e nel mondo. Nel corso del 2020, l'emergenza sanitaria ha portato a un aumento del numero di persone in situazione di povertà estrema, con conseguenze economiche e sociali a lungo termine. In Italia, la pandemia ha colpito in particolare le fasce di popolazione più vulnerabili, come gli anziani, i disoccupati e i lavoratori precari. La crisi ha reso ancora più evidente la necessità di politiche sociali efficaci e di un sistema di protezione sociale solido. Le sfide da affrontare per contrastare l'aumento della povertà causato dalla pandemia sono numerose, ma le soluzioni possono essere individuate attraverso una collaborazione tra il governo, le organizzazioni non governative e la società civile. La priorità è quella di garantire un accesso equo ai servizi sanitari, alla formazione e all'occupazione, in modo da sostenere la ripresa economica e sociale e prevenire una ulteriore crescita della povertà.

    contributo aziende

    Il contributo delle aziende nella lotta alla povertà

    Le aziende possono svolgere un ruolo importante nella lotta contro la povertà, adottando politiche di sostenibilità e di sviluppo sostenibile. In particolare, le aziende possono creare posti di lavoro per le persone in situazione di vulnerabilità, migliorando così le loro condizioni di vita. Inoltre, molte aziende hanno sviluppato partnership con organizzazioni locali e internazionali per sviluppare soluzioni innovative per ridurre la povertà. Queste partnership possono portare a iniziative di microfinanza, formazione e supporto ai programmi di sviluppo comunitario. Le aziende possono anche investire in infrastrutture e servizi per le comunità povere, migliorando la loro accessibilità all'acqua potabile, alle cure mediche e all'istruzione. In questo modo, le aziende possono contribuire alla riduzione della povertà e allo sviluppo sostenibile, creando un impatto positivo sulle persone e sulla società nel suo complesso.

    lavorare insieme

    Lavorare insieme per creare un mondo senza povertà

    La lotta contro la povertà è una sfida globale che richiede la collaborazione di tutti gli attori della società, compresi i governi, le aziende, le organizzazioni non governative e le comunità locali. Per creare un mondo senza povertà è necessario lavorare insieme per sviluppare politiche e programmi mirati, promuovere la sostenibilità e l'inclusione finanziaria. È inoltre importante affrontare le cause profonde della povertà, come l'ingiustizia economica, la disuguaglianza sociale e la mancanza di accesso alle risorse. La pandemia COVID-19 ha reso ancora più evidente l'importanza di affrontare il problema della povertà e di lavorare insieme per costruire un mondo più equo e sostenibile. La realizzazione dell'obiettivo SDG 1 - Povertà zero - rappresenta una sfida ambiziosa ma necessaria per creare un mondo migliore per tutti. Siamo tutti chiamati a fare la nostra parte, lavorando insieme per creare un mondo senza povertà e costruire un futuro sostenibile per le generazioni a venire.

    Un approccio basato sui dati per lo sviluppo sostenibile

    La missione di 3Bee è quella di supportare le aziende nella transizione verso pratiche commerciali più sostenibili e nell'adozione di un approccio basato sui dati per la gestione delle loro attività. Tuttavia, riconosciamo che la lotta contro la povertà e la promozione dello sviluppo sostenibile richiede un approccio integrato e collaborativo. Per questo motivo, ci impegniamo nella sensibilizzazione e nella condivisione delle nostre conoscenze con aziende e organizzazioni che condividono i nostri valori. In 3Bee non interveniamo su tutti gli obiettivi SDGs, ma affianchiamo le aziende che necessitano di un approccio basato sul dato e ci impegniamo nella sensibilizzazione. Pur non intervenendo direttamente sull'obiettivo SDG 1, ci impegniamo ad aumentare la consapevolezza sull'importanza dello sviluppo sostenibile e della lotta contro la povertà. Contattaci per scoprire come possiamo aiutare la tua azienda a progettare la sostenibilità e raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

    Di Elena Fraccaro28 aprile 2023
    Visualizzazioni2073Visualizzazioni
    Condividi

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API