Miele Di Sulla: Proprietà, Benefici, Degustazione

    In 3Bee il miele è il simbolo del duro lavoro di impollinazione svolto dalle api e la concretizzazione del loro contributo nei confronti dell’ecosistema. I nostri progetti supportano la biodiversità e tramite i nostri growers garantiscono un ambiente sano per gli impollinatori.
    Miele Di Sulla: Proprietà, Benefici, Degustazione

    PROTEGGIAMO LE API

    3Bee Hive-Tech

    L'approccio di 3Bee per la tutela della biodiversità

    3Bee è la climate tech company che sviluppa tecnologie per la tutela della biodiversità. 3Bee Hive-Tech è il primo sistema di 3Bee che consente di analizzare lo stato di salute e di “fame” delle api da miele, sentinelle ambientali per eccellenza. Nel tempo, abbiamo sviluppato altre tecnologie per studiare e monitorare tutti gli insetti impollinatori e creato oltre 200 Oasi della Biodiversità con migliaia di piante nettarifere per garantire loro nutrimento. Vogliamo così creare un circolo virtuoso: i nostri apicoltori si trasformano per esigenza in coltivatori di Oasi e promotori della biodiversità ambientale. Non incentiviamo la produzione massiva e gli allevamenti intensivi, che hanno un impatto negativo sulla biodiversità e sugli impollinatori. Riconosciamo però il valore del miele come simbolo prezioso della biodiversità di un ambiente e uno strumento di divulgazione dell'impegno e tutela di un'area, da consumare con parsimonia e rispetto per il ciclo di vita di questi insetti.

    Miele di Sulla: cos'è e da dove deriva?

    Il miele di sulla deriva dalla fioritura dell'erba Sulla. La sulla, o Erba Sulla, è una pianta leguminosa appartenente alla famiglia della Fabaceae. È molto diffusa nel bacino del Mediterraneo occidentale. Nella nostra penisola è presente nelle regioni centro-meridionali perché è una pianta che, nonostante cresca bene in terreni argillosi e non tema la siccità, non resiste alle temperature troppo rigide. Muore infatti a temperature inferiori ai 6-8°C sotto lo zero. Ha però molte proprietà che la rendono particolarmente apprezzata da agricoltori e allevatori. È un’ottima pianta foraggera, ricca di proteine e quindi particolarmente nutriente per il bestiame. I suoi fiori sono apprezzati, infatti in molti luoghi la sulla viene coltivata come pianta decorativa.

    Miele di Sulla: proprietà e valori nutrizionali

    Il miele di Sulla è un prodotto calorico e un dolcificante naturale con diverse proprietà. Apporta oltre 60 kcal per 20 g (un cucchiaio), la maggior parte è fornita da zuccheri semplici come glucosio, fruttosio e saccarosio. I lipidi sono contenuti in quantità marginale o sono del tutto assenti. Lattosio, colesterolo, glutine e istamina sono assenti. Sono presenti sali minerali come: zinco, ferro, rame, magnesio e manganese. Vitamine come: vitamina A, vitamina C e alcune del complesso B. Molti usano il miele di Sulla come dolcificante sostitutivo allo zucchero da tavola. A parità di porzione, il miele contiene circa il 33% di glucidi e di calorie in meno.

    Miele di Sulla: benefici e come si utilizza?

    Il miele di sulla ha un potere dolcificante inferiore a quello di mieli come l’acacia o i millefiori e ha una concentrazione molto alta di fruttosio. Ricco di ferro, rame, zinco, magnesio e manganese lo rendono un ottimo alleato per atleti e sportivi. Sono presenti vitamina A, C e alcune del gruppo B. Il miele di Sulla apporta numerosi benefici al nostro organismo. Ha un effetto depurativo e disintossicante, oltre a essere una preziosa fonte di energia facilmente assimilabile. Gli vengono riconosciuti anche effetti diuretici e lassativi e se ne consiglia l’applicazione su brufoli e acne. Come tutte le altre tipologie di miele, infine, è particolarmente indicato per lenire mal di gola e tosse.

    Miele di Sulla: controindicazioni

    Il miele di Sulla non presenta particolari controindicazioni, ma in caso di soggetti diabetici o altre patologie, è consigliato consultare il proprio medico. Il suo sapore delicato rende il miele di Sulla un prezioso ingrediente in molte ricette. Viene spesso impiegato nella preparazione di dolci, come ad esempio il torrone, ed è molto apprezzato come dolcificante naturale di tisane e bevande. Interessante è sicuramente il suo abbinamento con alcuni tipi di formaggio, come il caprino e la ricotta. Per poter godere appieno dei benefici del miele di sulla e, in generale, di ogni tipo di miele, bisogna accertarsi di star consumando un prodotto genuino, grezzo, non sottoposto a lavorazioni industriali. Solo così potrà conservare tutte le sue caratteristiche e proprietà benefiche.

    Miele di Sulla: come degustarlo?

    Il miele di sulla è un miele a rapida cristallizzazione, formando cristalli medi o fini. Quando è ancora allo stato liquido, ha un colore che va dal trasparente al giallo paglierino, per poi virare al bianco-beige quando cristallizzato. È bene ricordare che la cristallizzazione è un processo naturale che interessa il miele e ne dimostra la sua genuinità in quanto non sottoposto a lavorazioni industriali. Alcune tipologie di miele, per loro composizione, non tendono alla cristallizzazione, mentre per altri può essere un processo più o meno veloce.

    Ha un sapore molto delicato, con note vegetali o con componenti fruttate. Il miele prodotto nelle regioni del Sud Italia possono anche presentare un aroma agrumato, dovuto alle numerose coltivazioni di agrumi della regione.

    L'importanza del miele

    Le informazioni contenute in questo blog riguardano l'importanza del miele come il frutto dell'instancabile lavoro delle api che trasforma il nettare raccolto (incluso quello extrafiorale e melata) in un preziosissimo prodotto alimentare che ne racchiude la biodiversità con tutte le innumerevoli sfaccettature presenti negli areali limitrofi all'alveare. A livello ambientale, il miele è il simbolo dell’attività di impollinazione dell’ape, che vola di fiore in fiore per raccoglierne il nettare e, così facendo, ne trasporta il polline, facendosi vettore dell’impollinazione e della riproduzione di decine di migliaia di specie vegetali. Il miele è ancora un prodotto poco conosciuto, spesso svalutato nella sua qualità o venduto come panacea di tutti i mali. Come tutti gli alimenti, bisogna tuttavia consumarlo con moderazione e attenzione in quanto contiene un elevato tenore di zuccheri semplici. Ma non è nei suoi valori fondamentali che risiede la sua più importante qualità.

    Importanza per l'ambiente

    L’obiettivo di questo blog è promuovere e diffondere una conoscenza più approfondita riguardo al ruolo cruciale delle api per la salvaguardia del nostro ecosistema e per il proseguimento della ricerca scientifica indirizzata verso l’individuazione di pratiche agricole più sostenibili mirando alla rigenerazione di interi areali. La scelta del miele va ben al di là di quello che è scritto in etichetta. Il vero valore del miele è legato al suo metodo di produzione, se rispettoso delle api e degli ecosistemi in cui vengono poste. Favorire pratiche non intensive di apicoltura e promuovere le migliori azioni a sostegno della salute dell’alveare sono i cardini della nostra attività. L’apicoltore per noi non è allevatore, ma un vero e proprio "Grower": coltiva, cura e alimenta vere e proprie oasi di biodiversità, prestando attenzione non solo alle api, ma anche agli ecosistemi e al loro equilibrio.

    Di Elena Fraccaro5 aprile 2019
    Visualizzazioni9586Visualizzazioni
    Condividi

    Domande Frequenti

    Hai dei dubbi o altre curiosità su questo articolo? Qui troverai spunti

    Cosa significa miele di sulla?

    Il miele di sulla è un tipo di miele prodotto dalle api a partire dal nettare raccolto dai fiori della sulla (Robinia pseudoacacia), una pianta originaria dell'America del Nord ma diffusa in molte parti del mondo come pianta ornamentale e da legno. Il miele di sulla ha un sapore dolce e delicato, con note floreali e un aroma leggermente fruttato. È di colore chiaro, talvolta con riflessi verdognoli o giallognoli, e ha una consistenza densa e cremosa. Questo tipo di miele è molto apprezzato per le sue proprietà benefiche, tra cui la capacità di agire come antibatterico, antiossidante e antinfiammatorio. Inoltre, il miele di sulla è particolarmente indicato per chi soffre di problemi respiratori, grazie alle sue proprietà lenitive sulla gola e sulle vie respiratorie.

    Come è fatto il miele di sulla?

    Il miele di sulla è prodotto dalle api a partire dal nettare raccolto dai fiori della sulla (Robinia pseudoacacia). Le api raccolgono il nettare con la loro lingua e lo trasportano nel loro pungiglione, dove il nettare viene mescolato con enzimi specifici che lo trasformano in miele. Una volta che le api hanno raccolto abbastanza nettare, tornano all'alveare e iniziano a lavorarlo. Durante il processo di lavorazione, le api regurgitano il nettare e lo passano di bocca in bocca per ridurre l'umidità e aumentare la concentrazione di zuccheri. Successivamente, lo depositano in celle speciali chiamate favi, dove viene sigillato con la cera prodotta dalle api.

    Come usare il miele di sulla?

    Il miele di sulla può essere utilizzato in molti modi diversi, a seconda delle preferenze personali e delle esigenze. Ecco alcune idee: Dolcificante: il miele di sulla può essere utilizzato come dolcificante naturale per dolci, tè, caffè, yogurt e altri alimenti. È una scelta più sana rispetto allo zucchero raffinato. Tostate: spalmato sul pane tostato, il miele di sulla è una colazione dolce e nutriente. Marinatura: il miele di sulla può essere utilizzato come ingrediente per marinare carni o verdure. Il suo sapore delicato si sposa bene con carni bianche, come il pollo o il tacchino. Salse e condimenti: il miele di sulla può essere utilizzato come ingrediente per preparare salse e condimenti per insalate. Per preparare una salsa veloce, mescolate miele di sulla, aceto di vino bianco e olio d'oliva extravergine. Rimedio per la tosse: il miele di sulla è noto per le sue proprietà lenitive sulla gola e sulle vie respiratorie. È un rimedio naturale molto utile per la tosse secca.

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API