Innovazione e sostenibilità: il caso delle tecnologie spazio

    Quali sono gli esempi di piani industriali che hanno cambiato il modello di business in ottica ambientale? Scopri in questo articolo il ruolo dell'innovazione nella transizione ecologica. Approfondisci con le Pillole dall'Oasi, la Digital Academy di 3Bee per i Professionisti della Sostenibilità.
    Innovazione e sostenibilità: il caso delle tecnologie spazio

    PROTEGGIAMO LE API

    innovazione transizione ecologica

    Innovazione e transizione ecologica

    L'innovazione rappresenta lo strumento fondamentale per la transizione ecologica, ma è spesso il principale elemento di realtà che non vengono associate alla sostenibilità, come per esempio il mondo spaziale. Quest'ultimo viene spesso indicato come un settore poco vicino all’ambiente e la domanda che molti ambientalisti si fanno è: "perché impieghiamo tutte queste risorse per lo spazio quando abbiamo così tante tematiche da affrontare proprio qui nel nostro pianeta?". La domanda è lecita, ma in realtà questo settore sta offrendo un numero sempre maggiore di soluzioni tecnologiche in diversi ambiti applicativi, tanto da farci pensare che i dati satellitari rappresentano il futuro della sostenibilità.

    tecnologie aerospaziali

    Tecnologie aerospaziali per la transizione ecologica

    Ma quali sono le applicazioni ad uso commerciale più interessanti sviluppate nel settore aerospaziale che fanno sperare in una transizione ecologica guidata sempre più dall’innovazione? Il settore agricolo è sicuramente una delle dimensioni sulla quale è possibile applicare le tecnologie aerospaziali. L’agrifood è un settore produttivo che esige un cambiamento fondamentale se l’UE vuole raggiungere entro il 2050 la neutralità climatica, e l’innovazione può essere un driver fondamentale di questo cambiamento. L’Osservatorio Food Sustainability del Politecnico di Milano ha rilevato negli ultimi anni un aumento delle startup impegnate nell’innovazione del settore agroalimentare. Per un settore rilevante come l’agrifood è importante investire in soluzioni digitali e tecnologiche. Un nuovo termine è infatti Agricoltura 4.0, per intendere una nuova modalità che possa coniugare fabbisogni crescenti a livello mondiale, preservare le qualità dei prodotti e ridurre l’impatto ambientale.

    agricoltura 4.0

    Agricoltura 4.0: monitorare la biodiversità con Element-E

    Quello dell'Agricoltura 4.0 è un business destinato ad aumentare grazie ai fondi del PNRR, che nel capitolo "Innovazione e meccanizzazione del settore agricolo" ha stanziato 500 milioni di euro per migliorare l’efficienza e la sostenibilità dei processi produttivi e dell’agricoltura. In questo contesto si inserisce 3Bee, che collabora da tempo con l’ESA per il monitoraggio della biodiversità tramite dati satellitari. Un approccio innovativo che consente trasparenza, tracciabilità e valutazioni d'impatto quantificabili. In particolare, 3Bee ha sviluppato il protocollo Element-E, primo protocollo certificato che consente il monitoraggio tecnologico della biodiversità combinando le analisi svolte dalle tecnologie installate sul campo. Element-E mostra e premia l’impegno delle aziende nel miglioramento ambientale e nella conservazione della biodiversità, coinvolgendo anche il settore privato nella creazione di un’estesa rete di monitoraggio.

    Element-E

    Come funziona il protocollo di monitoraggio Element-E

    Element-E è una soluzione tecnologica all’avanguardia che permette di monitorare la biodiversità in modo efficiente. Le componenti principali sono:
    Flora: un modello di analisi basato sull’intelligenza artificiale, sviluppato in collaborazione con ESA. Flora utilizza immagini satellitari per valutare la diversità dell’habitat nell’area di interesse. Confrontando l’area in esame con l’area circostante e analizzando le variazioni nel tempo, Flora fornisce informazioni dettagliate sulla qualità e l’integrità dell’habitat.
    Spectrum: un sensore IoT, da installare direttamente in campo, che analizza i suoni dell’ambiente circostante. Attraverso algoritmi avanzati, calcola la numerosità e la varietà di impollinatori presenti.
    Grazie ai dati raccolti da Flora e Spectrum, 3Bee elabora piani di miglioramento mirati e concreti, basati su informazioni oggettive e accurate che consentono di comunicare in modo efficace l’impegno nella conservazione della biodiversità.

    Pillole dall’Oasi - La Digital Academy di 3Bee

    Qual è il ruolo dell’innovazione nella transizione ecologica? Quali sono le strategie che hanno cambiato il modello di business in ottica ambientale? Per rispondere a queste domande, e non solo, abbiamo lanciato il progetto Pillole dall'Oasi: la Digital Academy di 3Bee per i Professionisti della Sostenibilità, realizzata in collaborazione con Neutralia e Italian Tech Academy. Un percorso composto da 12 moduli dedicati alla formazione su tematiche legate alla sostenibilità d'impresa, con il coinvolgimento di 23 esperti appartenenti al mondo della ricerca, dell'innovazione, del business e della finanza. Un'opportunità non solo formativa, ma di ingresso in una community esclusiva per ricevere aggiornamenti mensili sulle novità del mondo della sostenibilità. Vuoi rendere tangibile l'impegno verso la salvaguardia dell'ambiente e assicurare la migliore formazione ai tuoi collaboratori?

    Di Elena Fraccaro26 settembre 2023
    Visualizzazioni102Visualizzazioni
    Condividi

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API