Giornata Mondiale per la lotta a desertificazione e siccità

    In occasione della Giornata Mondiale per la lotta alla desertificazione e alla siccità 2023, esploriamo un problema globale che minaccia le terre fertili del nostro pianeta. Esplora le cause e gli impatti di questo fenomeno, le misure adottate per contrastarlo e come 3Bee si impegna concretamente.
    Giornata Mondiale per la lotta a desertificazione e siccità

    PROTEGGIAMO LE API

    tema giornata mondiale desertificazione e siccità 3Bee

    Il tema della Giornata Mondiale 2023

    La Giornata Mondiale contro la Desertificazione e la Siccità viene celebrata ogni anno il 17 giugno. Nel 2023, il tema globale della giornata si concentra sui diritti delle donne sulla terra, essenziali per raggiungere gli obiettivi globali di parità di genere e neutralità del degrado del suolo entro il 2030, contribuendo agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. La Convenzione delle Nazioni Unite per la Lotta alla Desertificazione (UNCCD) ribadisce il suo impegno per la parità di genere con gli obiettivi della Giornata Mondiale contro la Desertificazione e la Siccità 2023: sensibilizzare l'opinione pubblica sull'impatto sproporzionato della desertificazione, del degrado del suolo e della siccità sulle donne, evidenziare il loro contributo alla gestione sostenibile del territorio e mobilitare il supporto globale per promuovere i loro diritti sulla terra. Quest'anno, la celebrazione globale della Giornata si terrà presso la sede delle Nazioni Unite a New York.

    Siccità e desertificazione 3Bee

    Desertificazione e siccità: una minaccia per il pianeta

    La desertificazione e la siccità rappresentano due minacce interconnesse che mettono a rischio le terre fertili in molte parti del mondo. Mentre la desertificazione si riferisce alla trasformazione di terre precedentemente fertili in zone aride e desertiche, la siccità indica la mancanza prolungata di precipitazioni che causa la scarsità di acqua. Entrambi questi fenomeni sono strettamente correlati e si alimentano reciprocamente. La siccità prolungata può accelerare il processo di desertificazione, mentre la perdita di suoli fertili può rendere le regioni più vulnerabili alla siccità. Questa combinazione letale crea un circolo vizioso che mette a repentaglio la sicurezza alimentare, l'equilibrio degli ecosistemi e la sopravvivenza delle comunità locali.

    fiore siccità 3Bee

    Gli impatti della desertificazione e della siccità

    La desertificazione e la siccità hanno impatti significativi sull'ambiente e sulla vita delle comunità locali. Questi fenomeni interconnessi minacciano la biodiversità e la sicurezza alimentare in molte regioni del mondo. La desertificazione riduce drasticamente la capacità degli ecosistemi di sostenere una vasta gamma di specie vegetali e animali. La perdita di habitat e la scarsità di risorse alimentari mettono a rischio la sopravvivenza di molte specie, contribuendo all'estinzione e all'alterazione degli equilibri ecologici. Allo stesso tempo, la siccità prolungata, caratterizzata dalla mancanza di precipitazioni, aggrava la situazione. Le piante non riescono a sopravvivere, gli animali lottano per trovare acqua e cibo, e le comunità agricole sono colpite dalla scarsità di risorse idriche per l'irrigazione dei campi. Affrontare con urgenza gli impatti devastanti su biodiversità e sicurezza alimentare causati da desertificazione e siccità è dunque fondamentale.

    Oasi della Biodiversità 3Bee

    Misure per contrastare la desertificazione e la siccità

    Affrontare la desertificazione e la siccità richiede misure efficaci per la sostenibilità e la conservazione delle risorse. La gestione sostenibile del suolo, attraverso l'agricoltura conservativa e la rotazione delle colture, è fondamentale per preservarne la fertilità e ridurre l'erosione. I progetti di rigenerazione, come le Oasi della Biodiversità di 3Bee, svolgono un ruolo cruciale nel contrastare la desertificazione. Le Oasi della Biodiversità sono habitat urbani e agroforestali di biodiversità, certificati e tracciabili grazie alla tecnologia 3Bee, promuovendo la conservazione della flora autoctona e degli impollinatori. Investire nell'educazione e nella sensibilizzazione delle comunità locali è altrettanto essenziale per promuovere pratiche agricole sostenibili e proteggere le terre fertili. Un approccio integrato tra gestione del suolo, progetti di rigenerazione e coinvolgimento delle comunità può contribuire efficacemente a contrastare la desertificazione e la siccità.

    siccità Italia

    Desertificazione e siccità in Italia

    Il degrado del territorio e la desertificazione rappresentano una minaccia globale con conseguenze dirette e indirette per miliardi di persone. Secondo il Global Land Outlook, il 70% delle aree libere da ghiacci è stato alterato dall'attività umana, e si stima che entro il 2050 questa percentuale possa raggiungere il 90%. Attualmente, circa 500 milioni di persone vivono in aree con il massimo livello di degrado, definibile come desertificazione. In Europa, il bacino del Mediterraneo è fortemente colpito dalla desertificazione. Anche l'Italia presenta infatti evidenti segni di degrado, con circa il 28% del territorio coinvolto, principalmente nelle regioni meridionali (fonte ISPRA). Tuttavia, anche alcune regioni settentrionali come Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna sono colpite. Questi fenomeni di degrado minacciano la fornitura dei servizi ecosistemici fondamentali per la vita umana ed è il risultato di azioni di sovrasfruttamento, aggravate dai cambiamenti climatici.

    Oasi della Biodiversità 3Bee

    Contrasto al degrado del territorio: strategie globali

    Per contrastare efficacemente la crescente minaccia del degrado del suolo, sono necessarie misure concrete. La Strategia Europea per il Suolo al 2030, presentata nel novembre 2021 insieme alla Strategia Europea per la Biodiversità, propone iniziative concrete per la protezione e il ripristino sostenibile dei suoli entro il 2050. In questo contesto, l'UNCCD (Convenzione delle Nazioni Unite per la Lotta alla Desertificazione e agli effetti della siccità) rappresenta il quadro di riferimento globale per affrontare la desertificazione e gli effetti della siccità, con l'obiettivo di raggiungere la neutralità del degrado del suolo, in linea con l'Agenda 2030. In questa importante sfida, l'Italia si impegna attivamente per raggiungere gli obiettivi operativi che riducano il degrado del territorio a zero (fonte ISPRA). 3Bee, in sintonia con questa missione, contribuisce con le sue Oasi della Biodiversità, che promuovono la rigenerazione dei suoli e la conservazione della biodiversità.

    siccità 3Bee desertificazione

    Combattere la desertificazione: un impegno globale

    La Giornata Mondiale per la lotta alla desertificazione e alla siccità ci ricorda l'importanza di preservare le terre fertili del nostro pianeta. Affrontare questa sfida richiede un impegno collettivo per adottare misure concrete e sostenibili. Dalla protezione del suolo alla promozione della biodiversità, ogni azione conta nel contrastare la desertificazione e mitigare gli impatti della siccità. Progetti come le Oasi della Biodiversità di 3Bee offrono un modello di rigenerazione delle terre desertificate, promuovendo la conservazione della flora autoctona e il ripristino di habitat per gli impollinatori. È inoltre fondamentale investire nell'educazione e nella sensibilizzazione. Insieme, possiamo costruire un futuro in cui le terre fertili vengano protette, l'equilibrio degli ecosistemi sia preservato e le comunità locali possano prosperare. Salvaguardare il nostro pianeta dalla desertificazione è un impegno essenziale per garantire un futuro sostenibile per le generazioni a venire.

    Di Elena Fraccaro8 giugno 2023
    Visualizzazioni474Visualizzazioni
    Condividi

    Domande Frequenti

    Hai dei dubbi o altre curiosità su questo articolo? Qui troverai spunti

    Giornata Mondiale Desertificazione 2023: qual è il tema?

    La Giornata Mondiale contro la Desertificazione e la Siccità viene celebrata ogni anno il 17 giugno. Nel 2023, il tema globale della giornata si concentra sui diritti delle donne sulla terra, essenziali per raggiungere gli obiettivi globali di parità di genere e neutralità del degrado del suolo entro il 2030, contribuendo agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. La Convenzione delle Nazioni Unite per la Lotta alla Desertificazione (UNCCD) ribadisce il suo impegno per la parità di genere con gli obiettivi della Giornata Mondiale contro la Desertificazione e la Siccità 2023: sensibilizzare l'opinione pubblica sull'impatto sproporzionato della desertificazione, del degrado del suolo e della siccità sulle donne, evidenziare il loro contributo alla gestione sostenibile del territorio e mobilitare il supporto globale per promuovere i loro diritti sulla terra. Quest'anno, la celebrazione globale della Giornata si terrà presso la sede delle Nazioni Unite a New York.

    Quali sono le cause di desertificazione e siccità?

    La desertificazione e la siccità rappresentano due minacce interconnesse che mettono a rischio le terre fertili in molte parti del mondo. Mentre la desertificazione si riferisce alla trasformazione di terre precedentemente fertili in zone aride e desertiche, la siccità indica la mancanza prolungata di precipitazioni che causa la scarsità di acqua. Entrambi questi fenomeni sono strettamente correlati e si alimentano reciprocamente. La siccità prolungata può accelerare il processo di desertificazione, mentre la perdita di suoli fertili può rendere le regioni più vulnerabili alla siccità. Questa combinazione letale crea un circolo vizioso che mette a repentaglio la sicurezza alimentare, l'equilibrio degli ecosistemi e la sopravvivenza delle comunità locali.

    Quali misure per contrastare desertificazione e siccità?

    Affrontare la desertificazione e la siccità richiede misure efficaci per la sostenibilità e la conservazione delle risorse. La gestione sostenibile del suolo, attraverso l'agricoltura conservativa e la rotazione delle colture, è fondamentale per preservarne la fertilità e ridurre l'erosione. I progetti di rigenerazione, come le Oasi della Biodiversità di 3Bee, svolgono un ruolo cruciale nel contrastare la desertificazione. Le Oasi della Biodiversità sono habitat urbani e agroforestali di biodiversità, certificati e tracciabili grazie alla tecnologia 3Bee, promuovendo la conservazione della flora autoctona e degli impollinatori. Investire nell'educazione e nella sensibilizzazione delle comunità locali è altrettanto essenziale per promuovere pratiche agricole sostenibili e proteggere le terre fertili. Un approccio integrato tra gestione del suolo, progetti di rigenerazione e coinvolgimento delle comunità può contribuire efficacemente a contrastare la desertificazione e la siccità.

    Qual è la situazione in Italia?

    Il degrado del territorio e la desertificazione rappresentano una minaccia globale con conseguenze dirette e indirette per miliardi di persone. Secondo il Global Land Outlook, il 70% delle aree libere da ghiacci è stato alterato dall'attività umana, e si stima che entro il 2050 questa percentuale possa raggiungere il 90%. Attualmente, circa 500 milioni di persone vivono in aree con il massimo livello di degrado, definibile come desertificazione. In Europa, il bacino del Mediterraneo è fortemente colpito dalla desertificazione. Anche l'Italia presenta infatti evidenti segni di degrado, con circa il 28% del territorio coinvolto, principalmente nelle regioni meridionali (fonte ISPRA). Tuttavia, anche alcune regioni settentrionali come Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna sono colpite. Questi fenomeni di degrado minacciano la fornitura dei servizi ecosistemici fondamentali per la vita umana ed è il risultato di azioni di sovrasfruttamento, aggravate dai cambiamenti climatici.

    Quali strategie per contrastare desertificazione e siccità?

    Per contrastare efficacemente la crescente minaccia del degrado del suolo, sono necessarie misure concrete. La Strategia Europea per il Suolo al 2030, presentata nel novembre 2021 insieme alla Strategia Europea per la Biodiversità, propone iniziative concrete per la protezione e il ripristino sostenibile dei suoli entro il 2050. In questo contesto, l'UNCCD (Convenzione delle Nazioni Unite per la Lotta alla Desertificazione e agli effetti della siccità) rappresenta il quadro di riferimento globale per affrontare la desertificazione e gli effetti della siccità, con l'obiettivo di raggiungere la neutralità del degrado del suolo, in linea con l'Agenda 2030. In questa importante sfida, l'Italia si impegna attivamente per raggiungere gli obiettivi operativi che riducano il degrado del territorio a zero (fonte ISPRA). 3Bee, in sintonia con questa missione, contribuisce con le sue Oasi della Biodiversità, che promuovono la rigenerazione dei suoli e la conservazione della biodiversità.

    Desertificazione e siccità: come salvaguardare il pianeta?

    La Giornata Mondiale per la lotta alla desertificazione e alla siccità ci ricorda l'importanza di preservare le terre fertili del nostro pianeta. Affrontare questa sfida richiede un impegno collettivo per adottare misure concrete e sostenibili. Dalla protezione del suolo alla promozione della biodiversità, ogni azione conta nel contrastare la desertificazione e mitigare gli impatti della siccità. Progetti come le Oasi della Biodiversità di 3Bee offrono un modello di rigenerazione delle terre desertificate, promuovendo la conservazione della flora autoctona e il ripristino di habitat per gli impollinatori. È inoltre fondamentale investire nell'educazione e nella sensibilizzazione. Insieme, possiamo costruire un futuro in cui le terre fertili vengano protette, l'equilibrio degli ecosistemi sia preservato e le comunità locali possano prosperare. Salvaguardare il nostro pianeta dalla desertificazione è un impegno essenziale per garantire un futuro sostenibile per le generazioni a venire.

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API