Scoperto Come Le Api Becchine Riconoscono Le Compagne Morte

Esiste una classe di api operaie, le api becchine, che setaccia gli alveari per cercare le compagne morte e trasportarle all’esterno al fine di tenere pulito e salutare l’ambiente interno. Uno studio si è interrogato proprio su come ciò possa accadere. Scopriamolo!
Scoperto Come Le Api Becchine Riconoscono Le Compagne Morte

PROTEGGIAMO LE API

Come fanno?

Queste api riescono a trovare le proprie compagne al buio in appena 30 minuti, nonostante non abbiano iniziato a emanare i tipici odori di decomposizione. Una nuova ricerca potrebbe aver scoperto come fanno. Lo studio pubblicato, che non è ancora stato sottoposto a “peer review” è a firma di Wen Ping, ecologista del giardino botanico tropicale Xishuangbanna dell’Accademia Cinese delle Scienze. La ricercatrice si è chiesta se un tipo specifico di molecola di profumo potesse aiutare le api becchine a trovare le loro compagne di alveare decedute. Formiche, api e altri insetti, infatti, sono ricoperti di composti chiamati idrocarburi cuticolari (CHC), che compongono parte del rivestimento ceroso delle loro cuticole (le parti lucide dei loro esoscheletri) e aiutano a prevenire la loro essiccazione. Mentre gli insetti sono vivi, queste molecole vengono continuamente rilasciate nell’aria e vengono utilizzate per riconoscere i membri dell’alveare.

L'ipotesi e l'esperimento

Wen ha ipotizzato che dopo la morte, a causa della diminuzione della temperatura corporea, vengano rilasciate nell’aria un minor numero di queste molecole. Ha quindi usato metodi chimici di rilevamento dei gas per testare questa ipotesi, confermando che in seguito al raffreddamento, le api morte emettono effettivamente meno CHC volatili rispetto alle api vive. La studiosa ha poi progettato una serie di esperimenti per vedere se le api becchine stessero captando questo cambiamento e che fosse proprio quello il segnale in grado di guidarle nel proprio lavoro. Per gli esperimenti, ha considerato cinque alveari appartenenti alle api mellifere asiatiche (Apis cerana Fabricius), un piccolo e resistente insetto che si trovava in tutta l’Asia, riscaldando i cadaveri delle api mellifere decedute.

Osservazioni

Ha osservato che se metteva le api morte e fredde in un alveare, le api becchine le rimuovevano sempre entro mezz’ora. Mentre se inseriva un’ape morta ma riscaldata artificialmente di alcuni gradi, le api becchine spesso impiegavano diverse ore a notare il corpo. Questo comportamento, secondo quanto dichiarato nello studio, avviene presumibilmente perché il corpo caldo dell’ape rilascia quasi la stessa quantità di CHC di un’ape vivente. Per confermare l’ipotesi, Wen ha rimosso con esano (in grado di dissolvere cere e oli) i CHC dalle api morte, ha riscaldato i cadaveri fino alla temperatura di un’ape viva e li ha rimesse nei rispettivi alveari. I becchini in questo caso sono entrati in azione e sono riusciti a rimuovere quasi il 90% delle api morte pulite e calde entro mezz’ora nonostante fossero calde. Questo suggerisce che non è la temperatura, ma l’assenza di emissioni di CHC che i becchini usano per diagnosticare la morte.

I risultati

Secondo quanto sostenuto da Wen, una riduzione della temperatura e una riduzione degli idrocarburi cuticolari portano i becchini a percepire un’ape morta come qualcosa che deve essere rimosso. Il riconoscimento della morte è un processo complesso, però, e Yehuda Ben-Shahar, entomologo dell’Università di Washington a St. Louis, dice che saranno necessarie ulteriori ricerche per sostenere le affermazioni di Wen. “Penso che questo studio sia un buon inizio”, dice. “Ha senso che ci sia una qualche firma chimica di un’ape morta, ma non direi che ora sappiamo esattamente cosa sta succedendo”. Per esempio, anche se le api possono “annusare” con le loro antenne, possono anche “assaporare” con i loro piedi, osserva, il che potrebbe aggiungere un altro strato al modo in cui percepiscono i compagni morti.

Di Elena 3BeeMarch 23rd, 2020Condividi

Adotta un alveare

Alveare GioveLe Colonie, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione ott 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione ago 2023
Alveare GioveLe Colonie, Lombardia
Re delle api
34.99 €33.20 €
Spedizione ott 2023
Alveare PlutoneLe Colonie, Lombardia
Re delle api
69.99 €66.50 €
Spedizione ott 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione apr 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione dic 2023
Alveare PlutoneLe Colonie, Lombardia
Re delle api
24.99 €
Spedizione ott 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione apr 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione apr 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione --

Gli ultimi articoli

Greta Thunberg

Arresto di Greta Thunberg: carbone e impollinatori

In questo articolo analizzeremo i motivi che hanno portato all’arresto di Greta Thunberg, i danni causati dalle miniere di carbone agli impollinatori e la sua influenza nei confronti del movimento ambientalista.

Leggi l'articolo>
amazzonia

Foresta amazzonica: rigenerare per evitare il Tipping Point

In questo articolo analizzeremo i nuovi studi sullo stato della foresta amazzonica e sull'assorbimento di CO2, daremo uno sguardo ai comportamenti delle principali potenze e forniremo gli esempi 3Bee su come monitorare e rigenerare la biodiversità di un territorio fortemente in declino.

Leggi l'articolo>
3Bee partner del fantasanremo

3Bee collabora con Fantasanremo: punti per la sostenibilità

3Bee e Fantasanremo si sono uniti per creare una partnership unica che contribuirà a promuovere la sostenibilità a Sanremo. La collaborazione nasce per analizzare e supportare i punti assegnati alle vere azioni di sostenibilità ambientale. 3Bee sarà l'occhio critico sulla sostenibilità.

Leggi l'articolo>
api cambiamento climatico

Gennaio di fuoco: gli effetti del cambiamento climatico

Gennaio è stato un mese particolarmente infuocato in molte parti del mondo. Questo fenomeno è stato collegato dagli scienziati al cambiamento climatico. Molte aree del mondo stanno affrontando incendi, siccità e alluvioni più frequenti e intensi, mettendo a rischio ecosistemi e impollinatori.

Leggi l'articolo>
Polli sostenibili davanti alla porta di casa, polli da giardino

La carne di pollo può essere davvero sostenibile?

La carne di pollo può far parte di una dieta sostenibile? Esploriamo assieme sostenibilità della carne. Analizziamo nel dettaglio la sostenibilità ambientale, sociale ed etica. Spesso si parla di sostenibilità senza analizzare a fondo quali sono i metodi che occorre per valutarla.

Leggi l'articolo>
tasso del miele

L'animale più temibile: tutti i segreti del tasso del miele!

Tutti amano gli animali, ma alcuni possono essere più temibili di altri. Il tasso del miele, noto anche come ratel, è uno degli animali più temibili del pianeta. Sono impavidi e implacabili e sono noti per essere in grado di abbattere animali molto più grandi di loro.

Leggi l'articolo>

PROTEGGIAMO LE API