Gennaio di fuoco: gli effetti del cambiamento climatico

    Gennaio è stato un mese particolarmente infuocato in molte parti del mondo. Questo fenomeno è stato collegato dagli scienziati al cambiamento climatico. Molte aree del mondo stanno affrontando incendi, siccità e alluvioni più frequenti e intensi, mettendo a rischio ecosistemi e impollinatori.
    Gennaio di fuoco: gli effetti del cambiamento climatico

    PROTEGGIAMO LE API

    riscaldamento globale 2022

    Introduzione al cambiamento climatico

    Il cambiamento climatico è un fenomeno globale causato dall'aumento delle emissioni di gas serra, come l'anidride carbonica, nell'atmosfera. Questi gas intrappolano il calore e aumentano la temperatura dell'atmosfera terrestre e degli oceani. La temperatura media globale è aumentata di circa un grado Celsius dall'epoca preindustriale, e la maggior parte di questo aumento si è verificato a partire dagli anni Settanta. Le attività umane, come la combustione di combustibili fossili, sono la causa principale di questo aumento della temperatura. I cambiamenti climatici hanno un effetto diretto sull'intero ambiente. Piante e animali saranno costretti ad adattarsi alle mutate condizioni o a rischiare l'estinzione.

    ape morta

    Cosa sta succedendo e cosa succederà

    Il 2023 sta iniziando con temperature anomale in Europa che sono state 15 gradi sopra la media. Ciò è stato causato da una cupola di alta pressione che ha intrappolato aria calda proveniente dall'Africa. Tuttavia, questo evento climatico estremo è stato influenzato dalla crisi climatica . Inoltre, si prevede che il 2023 sarà ancora più caldo del 2022 a causa del fenomeno meteorologico El Niño, che causa un riscaldamento della superficie oceanica nel Pacifico e influenza le condizioni meteo in tutto il mondo. Un inverno anormalmente caldo potrebbe portare a un aumento dei parassiti e dei vettori di malattie, nonché a una diminuzione del numero di impollinatori. Ciò potrebbe avere un effetto devastante sulla biodiversità del pianeta.

    melo selvatico

    Riscaldamento globale e condizioni meteorologiche in Italia

    Si prevede che l'Italia sarà particolarmente colpita da questo caldo inverno. La temperatura media in Italia aumenterà di ben 3 gradi centigradi entro la fine dell'anno. Si tratta di un aumento significativo della temperatura rispetto alla media del ventesimo secolo. Le temperature più calde avranno un impatto significativo sulle condizioni meteorologiche in Italia. I mesi estivi invece saranno più secchi del solito, con un aumento del rischio di siccità e di carenza idrica. Le temperature più calde avranno un impatto anche sull'industria agricola italiana, causando una maturazione anticipata delle colture, con conseguente accorciamento della stagione di crescita. Ciò potrebbe avere un grave impatto sulle rese dei raccolti e comportare un aumento dei prezzi dei prodotti alimentari per i consumatori italiani.

    ape che beve

    L'impatto del cambiamento climatico sugli impollinatori

    Il cambiamento climatico sta avendo un impatto significativo anche sugli impollinatori, tra cui le api. Le api sono una parte importante dell'ecosistema e svolgono un ruolo fondamentale nell'impollinazione. Tuttavia, l'aumento delle temperature e le condizioni meteorologiche estreme stanno rendendo sempre più difficile la loro sopravvivenza. Il caldo improvviso potrebbe far uscire le api dagli alveari prima del solito, con conseguente diminuzione dell’attività di impollinazione. Il rischio è che si crei uno squilibrio tra il periodo di fioritura e la ricerca di nutrimento da parte degli impollinatori. Si riscontrerebbe inoltre un aumento del numero di parassiti e vettori di malattie. La siccità e le inondazioni, contribuiscono a rendere la vita difficile agli impollinatori distruggendo i loro habitat.

    Bug Hotel

    Come aiutare gli impollinatori

    Uno dei modi migliori è quello di creare un giardino amico degli impollinatori. A questo scopo si possono piantare fiori di campo e altre piante che li attraggono come lavanda, girasoli e tarassaco. È anche importante evitare l'uso di sostanze fitosanitarie nocive che possono danneggiarli. Un altro modo per aiutare gli impollinatori è fornire loro un luogo sicuro dove nidificare, ad esempio posizionando all’interno del proprio giardino una Polly House per le api selvatiche. È anche importante fornire una fonte d'acqua, utilizzando ad esempio un piatto piano in modo tale da permettere un atterraggio sicuro. Infine, è importante sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza delle api e sull'impatto dei cambiamenti climatici su di esse.

    pianta in vaso

    Cosa fa 3Bee

    Il cambiamento climatico è una delle maggiori minacce alla biodiversità in tutto il mondo e 3Bee sta svolgendo un ruolo sempre più importante nella rigenerazione e nella protezione della biodiversità. Monitorando con la tecnologia Hive-Tech gli alveari e utilizzando i satelliti dell'ESA per seguire le fioriture di polline e nettare, 3Bee è in grado di fornire dati fondamentali sulla salute delle colonie di api. I satelliti dell'ESA forniscono un incredibile livello di dettaglio sull'indice di vegetazione (NDVI). Questi dati vengono utilizzati per identificare le aree a rischio e per pianificare le future piantagioni di alberi. Gli alberi nettariferi piantati da 3Bee sono stati accuratamente selezionati per la loro capacità di fornire una fonte affidabile di nettare e polline alle colonie di api. Inoltre, questi alberi forniscono anche un habitat per altre specie, portando a una maggiore biodiversità nelle aree in cui sono stati piantati.

    Di Elena Fraccaro16 gennaio 2023
    Visualizzazioni200Visualizzazioni
    Condividi

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API