Assorbi CO2 con 3Bee

    Le eccessive emissioni di C02 nell’atmosfera hanno fortemente contribuito ai cambiamenti climatici. Per questo motivo è nata a livello internazionale la missione Carbon Neutrality. Di cosa si tratta e come si può raggiungere?
    Assorbi CO2 con 3Bee

    PROTEGGIAMO LE API

    Cosa significa Carbon Neutrality?

    In base al New Oxford American Dictionary con Carbon Neutrality si intende l’equilibrio tra l’emissione di carbonio e l’assorbimento delle emissioni dai pozzi di carbonio neutrali. Quest’ultimi sono tutti gli elementi naturali che contribuiscono in maniera massiccia all’assorbimento della CO2, ovvero la vegetazione, il suolo e gli oceani. Idealmente la Carbon Neutrality dovrebbe coincidere con l’eliminazione totale delle emissioni di carbonio. Secondo l’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), invece, la Carbon Neutrality si realizza quando: “le emissioni antropogeniche di gas serra sono compensate da una pari quantità di emissioni ridotte, evitate o sequestrate all’interno di un determinato orizzonte temporale”

    Perché è importante la Carbon Neutrality?

    Il cambiamento climatico rappresenta una delle più grandi minacce per il futuro del nostro pianeta. I suoi effetti sono ormai evidenti soprattutto attraverso le condizioni metereologiche sempre più estreme: siccità, temperature elevate, inondazioni, forti grandinate etc. Tutto ciò porta ovviamente a terribili conseguenze come danni all’agricoltura, massicce perdite di biodiversità e l’innalzamento degli oceani. L’emissione massiccia e costante di C02 nell’atmosfera è tra le principali cause del cambiamento climatico. In confronto al periodo preindustriale (circa il 1750) la concentrazione di C02 nell’atmosfera è aumentata del 48%. Per questo motivo raggiungere la neutralità delle emissioni di carbonio entro la metà del 21° secolo è fondamentale.

    Come si raggiunge la Carbon Neutrality?

    L’Intergovernmental Panel for Climate Change (IPCC) ha stabilito che la temperatura globale non può aumentare più di 1,5 °C. Questo obiettivo non è facilmente raggiungibile in quanto richiede degli investimenti e dei cambiamenti radicali nella struttura e nei macchinari utilizzati dalle aziende. Tutto ciò richiede, quindi, nella maggior parte dei casi, un processo di rinnovamento tecnologico. Per questo motivo se le aziende non riescono a ridurre le proprie emissioni possono cercare di raggiungere un impatto più basso realizzando progetti per l'assorbimento di C02.

    European Union Emissions Trading System

    Per aiutare le aziende, in particolare il settore industriale e dell’aviazione, l’Unione Europea ha infatti introdotto il Sistema europeo di scambio di quote di emissione di gas a effetto serra (European Union Emissions Trading System – EU ETS). Il sistema si basa sul concetto “cap & trade” grazie al quale, una volta fissato il tetto massimo di emissioni consentite sul territorio europeo nei settori interessati, vengono corrisposte delle quote da poter acquistare o vendere su un apposito mercato. La compensazione annuale deve avvenire proprio in base a queste quote.

    Carbon Neutrality o Net Zero?

    In questo processo di transizione è importante non confondere questi due termini, i quali non possono essere utilizzati come sinonimi. Per quanto entrambi concorrono all'obiettivo a lungo termine sancito dall’Unione Europea, hanno due significati e obiettivi differenti. Con “Carbon Neutrality” si intende il bilanciamento, quindi la compensazione, tra emissioni rilasciate e catturate, mentre “Net Zero” significa la totale mancanza di emissioni di C02. L’auspicio è che il punto di net zero venga raggiunto da ogni singolo individuo, dove è possibile.

    Assorbire CO2 con 3Bee

    Fin dalla sua nascita, la missione di 3bee è stata proteggere la biodiversità, partendo proprio dagli impollinatori: le api. Con il desiderio di contribuire a raggiungere l'obiettivo del 2050 e dell'Agenda per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite 2030 e senza mai dimenticare le nostre care api, nel 2021 è nato un progetto di piantumazione di boschi nettariferi autoctoni con lo scopo di supportare la mancanza di pascolo nel nostro paese, fornire scorte di nettare e assorbire C02.

    Partner Pollinate the Planet

    Insieme ai partner che partecipano al progetto CSR Pollinate the Planet stiamo piantando circa 100.000 alberi autoctoni e nettariferi in grado di assorbire 10mila tonnellate di CO2. Grazie alla nostra tecnologia, tramite peer-review costanti la piantumazione risulta più efficace, in quanto vengono scelti i luoghi e i grower più adatti.

    Di Elena Fraccaro14 ottobre 2022
    Visualizzazioni339Visualizzazioni
    Condividi

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API