Gli impollinatori che non ti aspetti

Quando parliamo di impollinazione si pensa subito alle api, e non si può certo dire che sia sbagliato, ma sai che ci sono anche altri animali che contribuiscono al mantenimento della biodiversità e all'equilibrio degli ecosistemi?
Gli impollinatori che non ti aspetti

PROTEGGIAMO LE API

Il lavoro degli impollinatori

L’impollinazione, ovvero il trasporto dei granelli di polline dalla parte maschile a quella femminile necessario per la fecondazione e la produzione dei semi, è un processo fondamentale per la sopravvivenza dell’uomo e della biodiversità. Le protagoniste di questo fenomeno sono le api, in quanto il 75% della produzione di frutta e verdura dipende da loro. A causa dei cambiamenti climatici, dell’’estrema urbanizzazione, delle colture intensive e dei parassiti come la varroa, le api e molti animali impollinatori stanno notevolmente diminuendo. Per questo motivo 3Bee ha creato il progetto “Adotta un alveare”, che permette di proteggere le api e la biodiversità.

Insetti

Partiamo rimanendo nell’ambito degli insetti, che tra l’altro troviamo in ricche quantità anche sul territorio italiano. Abbiamo tra gli animali prònubi (impollinatori) le farfalle e i coleotteri. Le farfalle si nutrono principalmente di nettare, proprio come le api. Per questo motivo sono dotate di una lunga proboscide che gli permette di succhiare il nettare dei fiori. In Italia ne sono state individuate ben 270 specie. Per quanto riguarda i coleotteri, invece, la situazione è un po’ più complicata dato che non sono dotati di proboscide e non sono ricoperti di peli rendendo così l’impollinazione meno efficace. Tuttavia anche questi insetti amano nutrirsi di nettare e scelgono come luogo riproduttivo le corolle dei fiori. Restando invece con le zampe per terra troviamo le formiche e le cavallette. Per loro l’impollinazione avviene più per motivi di spostamento che per bisogni biologici, muovendosi tra i prati o i campi trasportano il polline sulle loro schi

Rettili

Tra le categorie più sottovalutate e poco citate per quanto riguarda il processo di impollinazione abbiamo i rettili, in particolare le lucertole. In Italia, durante il periodo estivo sono molto diffuse, in particolare la Posarcis Siculus, comunemente chiamata lucertola di campagna. Anche in questo caso abbiamo un processo di impollinazione che si basa sul movimento delle piante durante il passaggio della lucertola e sul trasporto attraverso il suo corpo. Una curiosità sull’attività di impollinazione delle lucertole è stata rivelata in Sud Africa. Due ricercatori hanno infatti scoperto una pianta totalmente verde e priva di fiori colorati con parecchio polline. I fiori verdi della Guthriea capensis hanno attirato l’attenzione delle lucertole grazie al loro essere ancorati al terreno e al loro profumo intenso. Il polline, molto appiccicoso, si attacca al corpo delle lucertole le quali lo diffondo per la foresta. Insomma, in natura ogni specie è utile e speciale!

Uccelli

Le farfalle, le api e i coleotteri non sono certo gli unici animali capaci di volare che contribuiscono all’impollinazione. Esistono infatti specie di uccelli che contribuiscono all’impollinazione, in particolare nelle zone tropicali. I Trochilidi (di cui fanno parte i Colibrì) sono molto diffusi in Sud e Centro America, i melifagidi, sono presenti in Oceania; gli Zosteropidi in Africa, Asia e Medio Oriente proprio come i Nettarinidi. Sfortunatamente, sembra che neanche gli uccelli se la passino molto bene. Secondo uno studio del Global Trends in the Status of Bird and Mammal Pollinators, realizzato in collaborazione anche l'Università La Sapienza di Roma, negli ultimi decenni 2,4 specie di uccelli e mammiferi impollinatori sono diventati specie ad alto rischio di estinzione.

Mammiferi

Anche i mammiferi non si tirano indietro per quanto riguarda la missione impollinazione. Il mammifero che a livello mondiale contribuisce maggiormente a questo arduo compito è il pipistrello. Sono ben 528 le specie di piante impollinate da specie diverse di pipistrello. Ancora una volta il loro aiuto è fondamentale in Asia, Australia e Centro-Sud America. In particolare i pipistrelli della frutta prediligono alberi con fiori grandi e bianchi, più visibili durante le ore notturne, come ad esempio i fiori di Durio Zibethinus e di Ochroma Pyramidale. Più di tutti l’impollinatore che non ci si aspetta è l’opossum! In Brasile questo curioso animale riesce ad impollinare la rara Scybalium fungiforme, pianta che deve il suo nome a causa della somiglianza a un fungo. La tecnica dell’opossum consiste nell’aprire le foglie grazie ai suoi pollici opponibili così da arrivare al fiore. L’impollinazione avviene così sia direttamente che indirettamente, aprendo la strada agli altri insett

Di Elena 3BeeOctober 18th, 2022Condividi

Adotta un alveare

Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione ago 2023
Alveare MaGìaApicoltura Tiziano Valerio Severini, Lazio
Re delle api
24.99 €
Spedizione feb 2023
Alveare La casetta dellA PinaAZ. AGR. SOTTILE Francesca Maria, Sicilia
Re delle api
30.60 €29.07 €
Spedizione feb 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
34.99 €33.20 €
Spedizione ott 2023
Alveare MaGìaApicoltura Tiziano Valerio Severini, Lazio
Re delle api
61.20 €52.02 €
Spedizione feb 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione dic 2023
Alveare MaGìaApicoltura Tiziano Valerio Severini, Lazio
Re delle api
139.99 €119.00 €
Spedizione feb 2023
Alveare La casetta dellA PinaAZ. AGR. SOTTILE Francesca Maria, Sicilia
Re delle api
12.00 €9.60 €
Spedizione feb 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
34.99 €33.20 €
Spedizione ott 2023
Alveare 74965Over Trees, Lombardia
Re delle api
68.85 €58.52 €
Spedizione ott 2023

Gli ultimi articoli

Ape con albero nettarifero

Adotta un albero nettarifero 3Bee e rigenera la biodiversità

L’impegno per le api e l’ambiente è il punto focale della nostra attività. Negli ultimi anni non abbiamo potuto ignorare un fattore chiave: l’impoverimento degli habitat naturali. Abbiamo trovato un modo per intervenire dando la possibilità di adottare un albero nettarifero.

Leggi l'articolo>
Miele mal di gola

Miele che cura: come combattere mal di gola e raffreddore

L’arrivo dell’autunno e dei primi freddi portano con sé anche le classiche influenze stagionali: leggera febbre, raffreddore e mal di gola. Capire come affrontare questi giorni al meglio è sicuramente importante. Il miele può essere un alleato tanto importante quanto molto sottovalutato.

Leggi l'articolo>
Arnie inverno

6 idee sostenibili per i regali di Natale

Anno dopo anno è sempre più difficile trovare delle idee originali per i regali di Natale. Come fare per non regalare un oggetto inutile e impersonale? 3Bee vi dà la soluzione con i suoi progetti dedicati alla protezione della biodiversità: trasparenti, sensibilizzanti e indimenticabili.

Leggi l'articolo>
Gli impollinatori che non ti aspetti

Gli impollinatori che non ti aspetti

Quando parliamo di impollinazione si pensa subito alle api, e non si può certo dire che sia sbagliato, ma sai che ci sono anche altri animali che contribuiscono al mantenimento della biodiversità e all'equilibrio degli ecosistemi?

Leggi l'articolo>
Il legame tra api e arte

Il legame tra api e arte

Impossibile non pensare, mentre si osserva un alveare composto dalle sue perfette celle esagonali, che sia una vera e propria opera d'arte. Ma nella storia dell’arte, quest’ultime sono mai state rappresentate dagli artisti? Scopri il legame tra api e arte!

Leggi l'articolo>
Be IT realizza il primo apiario innovativo “Made in Italy”

Be IT realizza il primo apiario innovativo “Made in Italy”

Nasce il progetto Be IT dedicato alla promozione del Made in Italy e in grado di proteggere 6 milioni di api attraverso la tecnologia di monitoraggio 3Bee. La nuova campagna BeeIT è una delle tante attività legate alla sostenibilità realizzate per promuovere un Made in Italy attento all’ambiente.

Leggi l'articolo>

PROTEGGIAMO LE API