Giornata Mondiale della Biodiversità 2024
    BiodiversitàStoriaTemaDati

    Giornata Mondiale della Biodiversità 2024

    Ogni anno, il 22 maggio, celebriamo la Giornata Mondiale della Biodiversità. Scopri in questo articolo la storia, il tema della Giornata 2024 e l'impegno di 3Bee nel monitoraggio, tutela e rigenerazione della biodiversità.

    Leggi l'articolo
    15/05/2024Di Lisa Santillo
    250 Visualizzazioni
    15/05/2024Di Lisa Santillo
    250 Visualizzazioni

    Perché la biodiversità è fondamentale

    La Giornata Mondiale della Biodiversità, celebrata ogni anno il 22 maggio, è un momento cruciale per riflettere sull'importanza della diversità biologica per l'ecosistema e per l'umanità. La biodiversità comprende la varietà di tutte le forme di vita sulla terra, essenziale per il sostentamento e il benessere umano. Ogni specie, dalle più grandi alle microscopiche, svolge un ruolo significativo nell'ecosistema, contribuendo a servizi ecosistemici come la purificazione dell'aria e dell'acqua, la fertilità del suolo e il controllo dei parassiti. L'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) sottolinea che oltre il 25% delle specie è minacciato di estinzione, segnalando un'allarmante perdita di biodiversità che minaccia la stabilità degli ecosistemi mondiali.

    biodiversità

    Giornata Mondiale della Biodiversità: la storia

    La Giornata Mondiale della Biodiversità si celebra ogni anno il 22 maggio e ha origine dalla firma della Convenzione sulla Diversità Biologica (CBD) avvenuta a Nairobi nel 1992. Questo trattato internazionale punta a conservare la biodiversità, promuoverne un uso sostenibile e assicurare una distribuzione equa dei benefici derivati dalle risorse genetiche. In origine, questa giornata era stata fissata per il 29 dicembre, data in cui la CBD è entrata in vigore nel 1993, ma nel 2000 è stata spostata al 22 maggio. Il cambiamento è stato motivato dalla necessità di facilitare l'organizzazione di eventi durante un periodo meno affollato di festività, permettendo una più ampia mobilitazione e sensibilizzazione su scala globale.

    bombo
    3Bee

    Be part of the Plan: il tema della Giornata 2024

    Il tema della Giornata Mondiale della Biodiversità 2024 è "Be part of the plan", un richiamo all'azione per tutte gli attori coinvolti, volto a fermare e invertire la perdita di biodiversità. Questo tema enfatizza il sostegno all'implementazione del Quadro globale sulla biodiversità di Kunming-Montreal, un piano d'azione critico per il futuro della diversità biologica a livello mondiale. Come affermato dall’ISPRA, quest’anno la celebrazione dell’International Day of Biodiversity coincide con due importanti riunioni degli organi sussidiari della Convenzione sulla diversità biologica che si svolgeranno entrambe a Nairobi: la ventiseiesima riunione dell’organismo sussidiario sulla consulenza scientifica, tecnica e tecnologica (SBSTTA, 13-18 maggio) e il quarto incontro dell’Organo Sussidiario sull’Attuazione (SBI, 21-29 maggio).

    falena

    Situazione attuale della biodiversità: alcuni dati

    Come affermato da ISPRA, “IPBES sostiene che circa 1 milione di specie è a rischio d’estinzione. Di queste, il 50% potrebbe estinguersi entro la fine del secolo in corso. Gli autori del rapporto hanno coniato l’espressione "dead species walking" per le circa 500 mila specie non ancora estinte, ma che a causa della distruzione e degradazione degli habitat a loro disposizione e ad altri fattori legati alle attività umane (sovra-sfruttamento, inquinamento, cambiamenti climatici e diffusione di specie aliene invasive) vedono ridurre le loro probabilità di sopravvivenza nel lungo periodo”. Secondo i dati pubblicati da Eurostat, fra il 2011 ed il 2020 le aree terrestri protette nei paesi dell'Unione Europea sono passati da circa 758mila a 764mila km2, con un incremento di poco meno di 6mila km2 (+0,50%). L'importanza di interventi mirati e di una governance efficace è quindi sempre più urgente per avere un impatto positivo sulla conservazione degli ecosistemi e delle specie minacciate.

    biodiversità vegetale
    3Bee

    3Bee: tecnologia per la biodiversità

    3Bee è un'azienda all'avanguardia nel campo della tecnologia applicata alla natura, la nature tech company che sviluppa tecnologie per il monitoraggio, la tutela e la rigenerazione della biodiversità. Con il suo approccio scientifico, 3Bee è il partner di sviluppo della Biodiversity & Climate Strategy di enti e imprese, in linea con gli obiettivi ESG. Il team di 3Bee è composto da ingegneri, biologi, agronomi, data scientist e professionisti della comunicazione, rafforzato da collaborazioni scientifiche significative con enti come l'ESA (Agenzia Spaziale Europea), il CREA e il CNR. Il monitoraggio è il primo dei tre pilastri di 3Bee: grazie alle tecnologie proprietarie basate su bioacustica e remote sensing, la naturetech è in grado di monitorare la salute degli impollinatori e la loro connessione con gli ecosistemi, fornendo dati quantitativi e qualitativi cruciali per l'individuazione di azioni mirate di conservazione e rigenerazione della biodiversità.

    Spectrum 3Bee

    Monitoraggio, rigenerazione e formazione: i pilastri di 3Bee

    A partire dal monitoraggio tramite la tecnologia, 3Bee sviluppa progetti di rigenerazione di aree urbane o agroforestali a bassa biodiversità che si estendono da pochi metri quadri a centinaia di ettari. Si tratta di spazi dedicati alla protezione della biodiversità e degli insetti impollinatori, detti Oasi 3Bee, che le imprese possono scegliere di creare anche all'interno della propria sede aziendale. Tra i pilastri di 3Bee troviamo dunque anche la rigenerazione e, infine, la formazione. La naturetech infatti, si occupa di formare i leader aziendali e i professionisti della sostenibilità con iniziative orientate alla formazione continua ESG in modalità blended learning, sia digitale che in presenza. Ogni programma è realizzato su misura, per adattarsi alle esigenze e agli obiettivi aziendali, così come per i progetti di monitoraggio e rigenerazione, totalmente tailor-made.

    3Bee Academy
    15/05/2024Di Lisa Santillo
    250 Visualizzazioni
    Altre news

    Potrebbe interessarti

    Newsletter
    newsletter
    Iscriviti alla newsletter "Gossip biodiverso"