Festa dell'albero 2023: l'importanza degli alberi in città

    La Festa dell'Albero 2023 celebra il ruolo vitale degli alberi, anche in città. In questo articolo approfondiamo l'importanza degli alberi per l'ecosistema urbano, i benefici per la biodiversità e le iniziative innovative come le Oasi della Biodiversità di 3Bee per un futuro più verde e biodiverso.
    Festa dell'albero 2023: l'importanza degli alberi in città

    PROTEGGIAMO LE API

    albero

    Festa dell’Albero: significato e origini

    Come ogni anno, il 21 novembre si celebra la Festa dell’Albero: gli alberi giocano un ruolo fondamentale nel nostro ecosistema, sia in termini di resilienza climatica che di ciclo di vita e sopravvivenza delle specie. Ma quali sono le origini di questa ricorrenza? L’usanza di organizzare una celebrazione per la piantagione degli alberi è stata diffusa dai Greci e dagli antichi popoli orientali. Anche i Romani attribuivano grande importanza agli alberi: i boschi erano tutelati e conservati per motivi religiosi e spesso venivano consacrati al culto delle divinità dell’epoca. Diverso tempo dopo, nel 1872, il Governatore del Nebraska creò l’Arbor Day: una giornata all’anno dedicata interamente alla piantagione di alberi. Da qui, la ricorrenza si diffuse anche in Europa, fino ad arrivare in Italia: la prima Festa dell’Albero venne celebrata nel nostro paese nel 1898.

    verde urbano

    Il ruolo fondamentale degli alberi in città

    Secondo la FAO, entro il 2050 oltre l’80% dei cittadini europei vivrà in aree urbane. In questo contesto, è fondamentale comprendere il ruolo cruciale degli alberi che, con la loro diversità, rappresentano una risorsa più che preziosa da salvaguardare, proteggere e valorizzare. Gli alberi contribuiscono a migliorare la qualità dell’ambiente e della vita delle persone, soprattutto nelle aree urbane e metropolitane densamente popolate, “caratterizzate da un elevato impatto umano e da rilevanti emissioni di composti di natura antropica”, come affermato da ISPRA. Per risanare la qualità dell’aria in città è dunque importante difendere le strutture verdi, che portano con sé una serie di effetti positivi per l’ambiente e per le persone.

    farfalla in città

    Benefici del verde urbano

    Studi recenti sottolineano l'importanza del verde urbano nel contribuire al miglioramento dell'ambiente. Tramite i cosiddetti Servizi Ecosistemici, alberi e vegetazione offrono numerosi vantaggi alla società. Questi benefici variano dalla valorizzazione del paesaggio a vantaggi sociali e ricreativi, fino a funzioni più pratiche come lo scorrimento delle acque superficiali e lo stoccaggio di carbonio e dei nutrienti nel suolo. In questo modo, permettono la riproduzione di altre piante, migliorano il microclima e la qualità dell'aria, aspetti particolarmente rilevanti in contesti urbani. Secondo ISPRA, “in tale contesto gli spazi verdi, meglio se strutturati e connessi tra loro come Infrastrutture Verdi, possono garantire un migliore bilancio idrico tra suolo ed atmosfera aiutando a temperare il microclima, risparmiando energia, custodendo inoltre al loro interno habitat essenziali per la sopravvivenza e la riproduzione di pregiate specie di avifauna, piccoli mammiferi ed insetti”.

    città fiori

    Perché gli alberi sono importanti per la biodiversità

    Come affermato durante la COP15 da Valeriè Plante, Sindaco di Montréal e ambasciatrice globale di ICLEI per la Biodiversità “tutte le città dipendono da ecosistemi naturali sani, che forniscono all’uomo cibo, acqua pulita, protezione e benessere. Per questo motivo le città non devono rappresentare un problema, ma devono essere parte della soluzione." Le città occupano solo il 3% della superficie della Terra, ma sono responsabili del 75% delle emissioni globali di CO2 e ospitano circa il 56% della popolazione mondiale. È dunque fondamentale integrare la natura all'interno della pianificazione urbana e favorire la biodiversità nelle nostre città. In questo contesto si inseriscono gli alberi nettariferi, che portano con sé una serie di benefici per la biodiversità: in particolare contribuiscono alla rigenerazione degli habitat naturali, favoriscono il miglioramento della struttura e della composizione del suolo e creano nuovi rifugi e siti di alimentazione per la fauna selvatica.

    Festa dell’Albero: l’importanza delle Oasi 3Bee

    Gli alberi nettariferi contribuiscono anche alla riduzione del cosiddetto fenomeno "isole di calore", che determina un microclima più caldo all'interno delle aree urbane cittadine, rispetto alle circostanti zone periferiche e rurali. Infine, migliorano la qualità dell'aria grazie all'assorbimento di CO2. 3Bee si impegna in questo senso con le Oasi della Biodiversità: habitat urbani e agroforestali ricreati in zone a bassa biodiversità. Luoghi fisici e digitali in cui tecnologia e natura si fondono, con l’obiettivo di rigenerare la biodiversità e compiere un primo passo verso la resilienza climatica. All'interno delle Oasi troviamo i Boschi Nettariferi, costituiti da un minimo di tre specie autoctone che vengono piantumate da agricoltori professionisti e previa analisi del terreno con Flora: un punto essenziale che permette di creare pascoli con fioriture scalari, così che gli impollinatori possano trovare nutrimento in tutte le stagioni in cui sono attivi. Vuoi saperne di più?

    Di Elena Fraccaro21 novembre 2023
    Visualizzazioni142Visualizzazioni
    Condividi

    Domande Frequenti

    Hai dei dubbi o altre curiosità su questo articolo? Qui troverai spunti

    Quando si celebra la Festa dell'Albero?

    Come ogni anno, il 21 novembre si celebra la Festa dell’Albero: gli alberi giocano un ruolo fondamentale nel nostro ecosistema, sia in termini di resilienza climatica che di ciclo di vita e sopravvivenza delle specie. Ma quali sono le origini di questa ricorrenza? L’usanza di organizzare una celebrazione per la piantagione degli alberi è stata diffusa dai Greci e dagli antichi popoli orientali. Anche i Romani attribuivano grande importanza agli alberi: i boschi erano tutelati e conservati per motivi religiosi e spesso venivano consacrati al culto delle divinità dell’epoca. Diverso tempo dopo, nel 1872, il Governatore del Nebraska creò l’Arbor Day: una giornata all’anno dedicata interamente alla piantagione di alberi. Da qui, la ricorrenza si diffuse anche in Europa, fino ad arrivare in Italia: la prima Festa dell’Albero venne celebrata nel nostro paese nel 1898.

    Quali sono i benefici degli alberi in città?

    Studi recenti sottolineano l'importanza del verde urbano nel contribuire al miglioramento dell'ambiente. Tramite i cosiddetti Servizi Ecosistemici, alberi e vegetazione offrono numerosi vantaggi alla società. Questi benefici variano dalla valorizzazione del paesaggio a vantaggi sociali e ricreativi, fino a funzioni più pratiche come lo scorrimento delle acque superficiali e lo stoccaggio di carbonio e dei nutrienti nel suolo. In questo modo, permettono la riproduzione di altre piante, migliorano il microclima e la qualità dell'aria, aspetti particolarmente rilevanti in contesti urbani. Secondo ISPRA, “in tale contesto gli spazi verdi, meglio se strutturati e connessi tra loro come Infrastrutture Verdi, possono garantire un migliore bilancio idrico tra suolo ed atmosfera aiutando a temperare il microclima, risparmiando energia, custodendo inoltre al loro interno habitat essenziali per la sopravvivenza e la riproduzione di pregiate specie di avifauna, piccoli mammiferi ed insetti”.

    Perché gli alberi sono importanti per la biodiversità?

    Come affermato durante la COP15 da Valeriè Plante, Sindaco di Montréal e ambasciatrice globale di ICLEI per la Biodiversità “tutte le città dipendono da ecosistemi naturali sani, che forniscono all’uomo cibo, acqua pulita, protezione e benessere. Per questo motivo le città non devono rappresentare un problema, ma devono essere parte della soluzione." Le città occupano solo il 3% della superficie della Terra, ma sono responsabili del 75% delle emissioni globali di CO2 e ospitano circa il 56% della popolazione mondiale. È dunque fondamentale integrare la natura all'interno della pianificazione urbana e favorire la biodiversità nelle nostre città. In questo contesto si inseriscono gli alberi nettariferi, che portano con sé una serie di benefici per la biodiversità: in particolare contribuiscono alla rigenerazione degli habitat naturali, favoriscono il miglioramento della struttura e della composizione del suolo e creano nuovi rifugi e siti di alimentazione per la fauna selvatica.

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API