Cherry Bank: innovazione per la biodiversità

    Nata nel 2022 grazie alla partnership con 3Bee, l’Oasi della Biodiversità di Cherry Bank è esempio di valorizzazione sociale ed ambientale del territorio. Scopri di più sul progetto nell'intervista a Maddalena Ganz, Responsabile Marketing e Comunicazione di Cherry Bank.
    Cherry Bank: innovazione per la biodiversità

    PROTEGGIAMO LE API

    Ganz Cherry Bank

    Cherry Bank: il ruolo della sostenibilità in azienda

    La sostenibilità rappresenta per Cherry Bank l'elemento centrale della strategia di business e fa parte del DNA dell'azienda. "Miriamo ad aderire ai Principles for Responsible Banking delle Nazioni Unite, il framework per un sistema bancario sostenibile, impegnandoci ad allineare le nostre strategie con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) e con l’Accordo di Parigi." Maddalena Ganz, Responsabile Marketing e Comunicazione di Cherry Bank, afferma che i principali ambiti di impegno dell'azienda poggiano su 3 pilastri di sostenibilità nel corso del triennio '23/'25: Cherry Core, Cherry Planet e Cherries. In questo contesto, si contano circa 50 iniziative consultabili nel loro Piano di Sostenibilità ‘23/’25. "Ci siamo da subito distinti per l’attenzione che poniamo all’ambiente, al territorio e a tutte noi cherries." - continua Maddalena Ganz - "essere una Banca “sostenibile” è un impegno quotidiano tra noi, i clienti e tutti i nostri stakeholder."

    bombo

    L’impegno di Cherry Bank per la biodiversità

    Cherry Bank si impegna a promuovere l’integrazione nel proprio business di pratiche volte a salvaguardare l’ambiente, a generare valore sociale e a favorire una gestione sostenibile della Banca stessa, allo scopo di contribuire ad esercitare un significativo impatto in termini di sostenibilità ambientale e sociale, sia nel breve sia nel lungo periodo. Un impegno messo nero su bianco nel Piano di Sostenibilità per il triennio 2023-2025. Come affermato da Maddalena Ganz, le iniziative di sostenibilità realizzate nell’ambito della partnership con 3Bee rappresentano una roadmap che Cherry Bank andrà a misurare negli anni tramite indicatori oggettivi e grazie alla tecnologia, per monitorare il progresso verso gli obiettivi prefissati. Il progetto Oasi della Biodiversità si inserisce in uno dei 6 progetti implementati nel 2023 per supportare lo sviluppo sociale e culturale delle comunità e dei territori in cui Cherry Bank opera, contribuendo a raggiungere 8 dei 17 Obiettivi dell'Agenda 2030.

    farfalla

    L’Oasi della Biodiversità di Cherry Bank

    "Agricoltura intensiva, cambiamenti climatici, industrializzazione hanno contribuito anno dopo anno ad aumentare la perdita della biodiversità. Da qui parte il desiderio di giocare il nostro ruolo nel contrastare questa tendenza. L’Oasi della Biodiversità è un esempio di valorizzazione sociale e ambientale del territorio. Si tratta di un’iniziativa che unisce open innovation, sviluppo tecnologico e ambiente. Tre direttrici importanti del Progetto Cherry Bank." afferma Maddalena Ganz, Responsabile Marketing e Comunicazione di Cherry Bank. Con questi valori è nata l'Oasi della Biodiversità di Cherry Bank, costituita ad oggi da 5 alveari di biomonitoraggio e da 100 alberi di ciliegio selvatico. Un progetto tangibile e misurabile, che ha l'obiettivo di monitorare e salvaguardare la biodiversità e gli insetti impollinatori, tra cui farfalle, bombi e api.

    Ciliegio selvatico

    L’impatto dell’Oasi di Cherry Bank

    L’Oasi della Biodiversità di Cherry Bank è costituita da 100 alberi nettariferi, che contribuiscono a nutrire 5.000 impollinatori ogni anno grazie alla produzione di circa 25 kg di nettare. Gli alveari di biomonitoraggio dotati di tecnologia 3Bee Hive-Tech, consentono invece di osservare in modo statistico lo stato di salute di oltre 1.500.000 api, oltre a monitorare parametri ambientali utili ad analizzare la biodiversità circostante. L’Oasi della Biodiversità di Cherry Bank sorge su uno dei terreni messi a disposizione da Concessioni Autostradali Venete per l’iniziativa, nella Città Metropolitana di Venezia. Un progetto tangibile, che rappresenta un passo importante nel percorso verso la sostenibilità di Cherry Bank e che si concretizza anche con il progressivo coinvolgimento di collaboratori, clienti e stakeholder. L’Oasi della Biodiversità realizzata è infatti in continua crescita, grazie ad alcuni supporter che stanno contribuendo ad aumentare l’impatto.

    ESG

    Cherries: protagoniste del cambiamento

    Cherry Bank costruisce la sua crescita sul benessere di chi lavora per la Banca, le cosiddette “cherries”, che sono le prime ambassador del Progetto e sono coinvolte attivamente nelle iniziative di sostenibilità della Banca. Cherry Bank partecipa attivamente al dibattito sullo sviluppo sostenibile e incorpora i fattori ESG all'interno della strategia aziendale, ascoltando gli stakeholder principali e tutte le "cherries" per comprendere le loro aspettative e le loro opinioni sulle questioni di sostenibilità. Ciò è fondamentale anche nell’ambito della redazione dell’analisi di materialità del Bilancio di Sostenibilità e per guidare la definizione delle future strategie di sviluppo sostenibile della Banca.

    sfide sostenibilità

    Sostenibilità: sfide e opportunità future per Cherry Bank

    ”La sostenibilità è un dovere ma è sempre anche un’opportunità: giocare un ruolo attivo può fare la differenza. Definire una governance di sostenibilità e redigere il primo bilancio di sostenibilità non è stato facile, soprattutto perché abbiamo voluto impegnarci a farlo fin da subito.” conclude Maddalena Ganz. La sostenibilità è sempre stata un prerequisito alle radici delle azioni di Cherry Bank, che è costantemente impegnata a irrobustire la gamma di servizi ESG dedicata ai clienti, in linea con i loro bisogni.

    Di Lisa Santillo29 marzo 2024
    Visualizzazioni16Visualizzazioni
    Condividi

    Domande Frequenti

    Hai dei dubbi o altre curiosità su questo articolo? Qui troverai spunti

    Sosenibilità: qual è l'impegno di Cherry Bank?

    Cherry Bank si impegna a promuovere l’integrazione nel proprio business di pratiche volte a salvaguardare l’ambiente, a generare valore sociale e a favorire una gestione sostenibile della Banca stessa, allo scopo di contribuire ad esercitare un significativo impatto in termini di sostenibilità ambientale e sociale, sia nel breve sia nel lungo periodo. Un impegno messo nero su bianco nel Piano di Sostenibilità per il triennio 2023-2025. Come affermato da Maddalena Ganz, le iniziative di sostenibilità realizzate nell’ambito della partnership con 3Bee rappresentano una roadmap che Cherry Bank andrà a misurare negli anni tramite indicatori oggettivi e grazie alla tecnologia, per monitorare il progresso verso gli obiettivi prefissati. Il progetto Oasi della Biodiversità si inserisce in uno dei 6 progetti implementati nel 2023 per supportare lo sviluppo sociale e culturale delle comunità e dei territori in cui Cherry Bank opera, contribuendo a raggiungere 8 dei 17 Obiettivi dell'Agenda 2030.

    Qual è l'impatto dell'Oasi di Cherry Bank?

    L’Oasi della Biodiversità di Cherry Bank è costituita da 100 alberi nettariferi, che contribuiscono a nutrire 5.000 impollinatori ogni anno grazie alla produzione di circa 25 kg di nettare. Gli alveari di biomonitoraggio dotati di tecnologia 3Bee Hive-Tech, consentono invece di osservare in modo statistico lo stato di salute di oltre 1.500.000 api, oltre a monitorare parametri ambientali utili ad analizzare la biodiversità circostante. L’Oasi della Biodiversità di Cherry Bank sorge su uno dei terreni messi a disposizione da Concessioni Autostradali Venete per l’iniziativa, nella Città Metropolitana di Venezia. Un progetto tangibile, che rappresenta un passo importante nel percorso verso la sostenibilità di Cherry Bank e che si concretizza anche con il progressivo coinvolgimento di collaboratori, clienti e stakeholder. L’Oasi della Biodiversità realizzata è infatti in continua crescita, grazie ad alcuni supporter che stanno contribuendo ad aumentare l’impatto.

    Che cosa significa sostenibilità per Cherry Bank?

    Come affermato da Maddalena Ganz, Responsabile Marketing e Comunicazione di Cherry Bank, ”La sostenibilità è un dovere ma è sempre anche un’opportunità: giocare un ruolo attivo può fare la differenza. Definire una governance di sostenibilità e redigere il primo bilancio di sostenibilità non è stato facile, soprattutto perché abbiamo voluto impegnarci a farlo fin da subito". La sostenibilità è sempre stata un prerequisito alle radici delle azioni di Cherry Bank, che è costantemente impegnata a irrobustire la gamma di servizi ESG dedicata ai clienti, in linea con i loro bisogni.

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API