Criteri ESG in azienda: vantaggi su brand e risorse umane

    Le politiche di sostenibilità (ESG) hanno un impatto esteso su diversi aspetti e settori aziendali. Scopri in questo articolo quali sono i vantaggi specifici sul brand e qual è il ruolo delle risorse umane.
    Criteri ESG in azienda: vantaggi su brand e risorse umane

    PROTEGGIAMO LE API

    Sostenibilità in azienda e crescita economica

    Sostenibilità in azienda e crescita economica

    La sostenibilità in azienda sta diventando un pilastro fondamentale per ogni tipo di organizzazione, dalla piccola impresa alle grandi multinazionali. Le aziende che scelgono di adottare i criteri ESG apportano un valore aggiunto all’impresa. La fase di transizione è un processo delicato, in quanto coinvolge molti ambiti aziendali (culturali, relazionali, economici, psicologici, ecc.). Le aziende che scelgono le politiche di sostenibilità, hanno risultati migliori anche sulla Brand Reputation, in quanto la transizione investe direttamente anche il brand della società e i suoi prodotti. In quest’ottica è importante misurare e comunicare le proprie performance in base ai criteri ESG.

    HR Manager

    HR Manager: ruolo cruciale nelle politiche ESG

    Il ruolo dell’ HR Manager è fondamentale nell'affrontare il tema della sostenibilità aziendale e nell'innovazione dei processi aziendali volti a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità. Le sue principali funzioni includono la creazione di una cultura aziendale sostenibile, la selezione e la formazione del personale, l'implementazione di politiche e pratiche sostenibili e la promozione del coinvolgimento dei dipendenti. In particolare, HR Manager ha il compito di conciliare la crescita economica con il rispetto per l'ambiente, il benessere dei dipendenti e un impatto positivo sulla società. Questo implica l'adozione di politiche e pratiche sostenibili che tengano conto di tutti questi aspetti, non solo per rispettare gli standard di sostenibilità, ma anche per migliorare l'immagine e la reputazione dell'azienda. Inoltre, HR Manager ha un ruolo importante nell'implementazione di politiche di sostenibilità attraverso la selezione e la formazione del personale.

    Criteri ESG - brand azienda

    Criteri ESG e impatto sul brand dell’azienda

    Le politiche di sostenibilità (Environmental, Social, Governance) hanno un impatto diffuso su diversi settori e aspetti dell'azienda. Adottare i criteri ESG richiede un cambiamento culturale, che impone maggiore sostenibilità e aggiunge un valore importante a tutti i settori aziendali, incluse le risorse umane e il marketing. Anche il brand aziendale trae benefici dalle imprese che scelgono le politiche di sostenibilità, in quanto è direttamente coinvolto. In effetti, cambiano le impressioni del pubblico verso l'azienda e i suoi prodotti, grazie anche al supporto dei social. In ottica di azienda sostenibile, lo scorso 6 luglio la Commissione Europea ha presentato la Relazione di Previsione Strategica 2023. Si tratta di un documento molto importante che pone la sostenibilità e il benessere al centro dell'agenda strategica per l’anno in corso. In tale contesto, 3Bee si inserisce verso un futuro sostenibile con il progetto Oasi della Biodiversità.

    L’HR Manager ha un ruolo fondamentale sul branding

    L'HR Manager ha un ruolo fondamentale sul branding

    L’HR Manager ha un ruolo importante nel garantire che le politiche e le pratiche sostenibili siano integrate in tutti gli aspetti dell'organizzazione, incluso il branding. In effetti, l'adozione di politiche ESG non solo migliora l'impatto ambientale e sociale dell'azienda, ma porta anche valore aggiunto a tutti i settori aziendali, compresi le risorse umane e il marketing. L’HR Manager ha un ruolo importante nell'assicurare che le politiche di sostenibilità siano integrate in tutti gli aspetti dell'organizzazione, inclusa la percezione del brand. Inoltre, il marketing aziendale può sfruttare l'approccio di sostenibilità come un vantaggio competitivo.

    Politiche ESG: welfare e flessibilità lavorativa

    Politiche ESG: welfare e flessibilità lavorativa

    L'adozione di politiche ESG all'interno dell'azienda porta vantaggi significativi alle risorse umane, con una maggiore sensibilità verso le tematiche work-life balance e l'introduzione di politiche di welfare e flessibilità lavorativa. In questo contesto il team di 3Bee è costantemente aggiornato e supporta le imprese sulle nuove normative e tecnologie innovative che permettono di ottenere risultati misurabili e precisi. La transazione ha effetti positivi sull’azienda e di riflesso sulle risorse umane. Nello specifico si evidenziano tre effetti positivi:
    a) i talenti si interessano maggiormente al brand aziendale. Le aziende che adottano le politiche ESG;
    b) i dipendenti si sentono coinvolti positivamente nell’azienda e sono maggiormente motivati;
    c) aumenta il valore professionale dei dipendenti con l’acquisizione di nuove abilità e conoscenze.

    I passi che l’azienda può adottare per le politiche ESG

    I passi che l’azienda può adottare per le politiche ESG

    L'azienda deve identificare le principali sfide ambientali ESG, sociali e di governance che la riguardano e valutare l'impatto di queste sfide sui suoi stakeholder; deve integrare le politiche ESG in tutte le attività aziendali, inclusa la gestione delle risorse umane, la supply chain, la produzione, il marketing e la finanza; deve coinvolgere gli stakeholder interni ed esterni nella definizione e nell'attuazione delle politiche ESG; deve monitorare e valutare l'impatto delle politiche ESG per verificare il raggiungimento degli obiettivi prefissati e identificare le aree di miglioramento. Inoltre, l’azienda deve comunicare l'impegno ESG in modo trasparente ai propri stakeholder. Infine, deve monitorare e adeguare costantemente le politiche ESG.

    Politiche ESG e brand aziendale

    Politiche ESG e brand aziendale

    L'adozione di politiche ESG coinvolge direttamente il brand aziendale. Il coinvolgimento riguarda la percezione che gli utenti hanno del brand stesso, la quale cambia in seguito all'adozione delle politiche ESG. I social media e il mondo mediatico di oggi permettono ai clienti di conoscere facilmente lo stile e la visione dell'azienda. Sapere che un’azienda ha rispetto verso l’ambiente, contribuisce alla transazione tecnologica e culturale di una collettività, opera azioni di responsabilità sociale, sostiene le fasce deboli, eccetera, crea un’immagine positiva verso la collettività e di conseguenza anche il brand acquista maggiore potenza e può influenzare positivamente la concorrenza.

    Reputazione del brand rafforzato con la politica ESG

    Reputazione del brand rafforzato con la politica ESG

    Le aziende che adottano le politiche ESG rafforzano la Brand Reputation, guadagnando la fiducia dei consumatori, degli investitori e delle altre parti interessate. I processi di crescita sostenibile e innovazione sono strettamente legati alle politiche ESG, questo spinge le aziende ad adottare nuove pratiche innovative, tecnologiche e nuovi modelli di business. Questo meccanismo può portare al miglioramento della performance finanziaria a lungo termine con nuove opportunità di mercato e il riscontro di un vantaggio competitivo.

    Crescita sostenibile ed economica a lungo termine

    Crescita sostenibile ed economica a lungo termine

    L’integrazione dei criteri ESG nella gestione del marketing e nella gestione delle risorse umane offre innumerevoli vantaggi. Nel contesto economico attuale, sempre più competitivo e complesso, è fondamentale attuare politiche che rafforzino il proprio brand e che sostengano un maggiore impegno verso il rispetto dell’ambiente, verso la società e la governance, questo permette di garantire la crescita sostenibile ed economica a lungo termine. Nasce la necessità di una rendicontazione aziendale con principi di trasparenza e sostenibilità. Approfondisci il tema con la guida di 3Bee per migliorare le pratiche aziendali.

    HR Manager e adozione delle politiche ESG

    HR Manager e adozione delle politiche ESG

    L’HR Manager ha un ruolo strategico nell’azienda nella fase del processo di transizione, che si traduce in tre step: 1) l’HR Manager, prima di adottare le politiche ESG con novità organizzative e formative, deve preparare il terreno culturale avvalendosi anche del supporto di un coaching; 2) durante il processo di transizione delle politiche ESG, l’ufficio del personale deve eseguire piani di formazione e promuove attività formative con il coaching, progetta piani di intervento, elabora survey e coinvolge tutti gli stakeholder aziendali. 3Bee attraverso il servizio Employee Engagement & Education permette ai dipendenti di vivere la mission e la vision aziendale legate alla sostenibilità; 3) dopo la transizione, l’HR Manager, gestisce l’aggiornamento costante, le novità, e valuta gli strumenti adottati in azienda e l’impatto climatico e culturale aziendale. Ed è qui che 3Bee si inserisce con Academy e Workshop Aziendali.



    Articolo curato da Angelina Tortora

    Di Angelina Tortora17 agosto 2023
    Visualizzazioni298Visualizzazioni
    Condividi

    Domande Frequenti

    Hai dei dubbi o altre curiosità su questo articolo? Qui troverai spunti

    Come l'azienda ottiene una crescita economica?

    La sostenibilità in azienda sta diventando un pilastro fondamentale per ogni tipo di organizzazione, dalla piccola impresa alle grandi multinazionali. Le aziende che scelgono di adottare i criteri ESG apportano un valore aggiunto all’impresa. La fase di transizione è un processo delicato, in quanto coinvolge molti ambiti aziendali (culturali, relazionali, economici, psicologici, ecc.). Le aziende che scelgono le politiche di sostenibilità, hanno risultati migliori anche sulla Brand Reputation, in quanto la transizione investe direttamente anche il brand della società e i suoi prodotti. In quest’ottica è importante misurare e comunicare le proprie performance in base ai criteri ESG.

    Qual è la funzione dell'HR Manager?

    Il ruolo dell’ HR Manager è fondamentale nell'affrontare il tema della sostenibilità aziendale e nell'innovazione dei processi aziendali volti a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità. Le sue principali funzioni includono la creazione di una cultura aziendale sostenibile, la selezione e la formazione del personale, l'implementazione di politiche e pratiche sostenibili e la promozione del coinvolgimento dei dipendenti. In particolare, HR Manager ha il compito di conciliare la crescita economica con il rispetto per l'ambiente, il benessere dei dipendenti e un impatto positivo sulla società. Questo implica l'adozione di politiche e pratiche sostenibili che tengano conto di tutti questi aspetti, non solo per rispettare gli standard di sostenibilità, ma anche per migliorare l'immagine e la reputazione dell'azienda. Inoltre, HR Manager ha un ruolo importante nell'implementazione di politiche di sostenibilità attraverso la selezione e la formazione del personale.

    Come i criteri ESG migliorano il brand aziendale?

    Le politiche di sostenibilità (Environmental, Social, Governance) hanno un impatto diffuso su diversi settori e aspetti dell'azienda. Adottare i criteri ESG richiede un cambiamento culturale, che impone maggiore sostenibilità e aggiunge un valore importante a tutti i settori aziendali, inclusi le risorse umane e il marketing. Anche il brand aziendale trae benefici dalle imprese che scelgono le politiche di sostenibilità, in quanto è direttamente coinvolto. In effetti, cambiano le impressioni del pubblico verso l'azienda e i suoi prodotti, grazie anche al supporto dei social. In ottica di azienda sostenibile, lo scorso 6 luglio la Commissione Europea ha presentato la Relazione di Previsione Strategica 2023. Si tratta di un documento molto importante che pone la sostenibilità e il benessere al centro dell'agenda strategica per l’anno in corso

    Quali sono i passi aziendali per i criteri ESG?

    L'azienda deve identificare le principali sfide ambientali ESG, sociali e di governance che la riguardano e valutare l'impatto di queste sfide sui suoi stakeholder; deve integrare le politiche ESG in tutte le attività aziendali, inclusa la gestione delle risorse umane, la supply chain, la produzione, il marketing e la finanza; deve coinvolgere gli stakeholder interni ed esterni nella definizione e nell'attuazione delle politiche ESG; deve monitorare e valutare l'impatto delle politiche ESG per verificare il raggiungimento degli obiettivi prefissati e identificare le aree di miglioramento. Inoltre, l’azienda deve comunicare l'impegno ESG in modo trasparente ai propri stakeholder. Infine, deve monitorare e adeguare costantemente le politiche ESG.

    Gli ultimi articoli

    PROTEGGIAMO LE API