Adotta un albero nettarifero 3Bee e rigenera la biodiversità
    AdottaImportanzaNettarePolline

    Adotta un albero nettarifero 3Bee e rigenera la biodiversità

    L’impegno per le api e l’ambiente è il punto focale della nostra attività. Negli ultimi anni non abbiamo potuto ignorare un fattore chiave: l’impoverimento degli habitat naturali. Abbiamo trovato un modo per intervenire dando la possibilità di adottare un albero nettarifero.

    Leggi l'articolo
    23/11/2022Di Elena Fraccaro
    406 Visualizzazioni
    23/11/2022Di Elena Fraccaro
    406 Visualizzazioni

    Rigenera la biodiversità adottando un albero

    Lo scopo di 3Bee è sempre stato proteggere e rigenerare la biodiversità. Come per il progetto Adotta un alveare, supportato dalla tecnologia Hive - Tech, con cui si può monitorare lo stato di salute dell’alveare e quindi permettere all’apicoltore di prendersi cura al meglio delle proprie famiglie di api, anche per Adotta un albero entrano in gioco i dati e la tecnologia. Una volta adottato un albero quest’ultimo verrà affidato a un grower esperto che se ne prenderà cura e grazie ai satelliti ESA e alla nostra tecnologia sarà presto possibile seguirne la crescita.

    piantare alberi

    Perché abbiamo scelto gli alberi nettariferi

    Questa scelta è nata dall’esigenza di ampliare la zona di pascolo necessaria alle api per potere raccogliere il nettare e avere così a disposizione sufficienti fonti di nutrimento per la loro sopravvivenza. A causa delle conseguenze dei cambiamenti climatici e delle monocolture, le aree di pascolo per le api stanno subendo un impoverimento costante e una continua riduzione. Tutto ciò non solo mina la loro sopravvivenza, ma anche quella di numerose specie di piante. Inoltre riduce la nostra possibilità di nutrirci dei cibi che più amiamo e che sono una componente fondamentale nella piramide alimentare. Dal processo di impollinazione dipende la sopravvivenza del 90% delle piante selvatiche e del 70% delle colture ad uso alimentare. E’ difficile immaginare un mondo dove non si può condire la pasta o la pizza con la classica salsa, oppure dover rinunciare d’estate alla nostra frutta preferita: fragole, ciliegie, lamponi. Persino la produzione di cioccolato e caffé dipende dalle api.

    Ape con lavanda
    3Bee

    Che cos’è il nettare

    Il nettare è una sostanza liquida prodotta dalle angiosperme. E’ in grado di attirare gli impollinatori, i quali raccoglieranno anche il polline che poi durante il volo verrà diffuso nell’area circostante alla pianta. In questo modo le angiosperme riescono a riprodursi. Questo nettare è denominato nuziale o fiorale perchè viene prodotto da delle ghiandole presenti alla base dei fiori e quindi protette dalla pioggia. Ad oggi esistono circa 250.000 specie di angiosperme, alcune delle quali producono nettare extranuzionale o extrafloreale, ovvero attraverso steli, foglie o gemme. E’ composto principalmente da acqua e zucchero, ma contiene anche sali minerali, vitamine, enzimi e oli essenziali. Stiamo parlando di un pasto completo e bilanciato per le api. É importante ricordare che non tutti i tipi di nettare contengono le stesse quantità di sostanze nutritive, per questo è meglio che in una determinata area ci siano diverse specie di angiosperme. In questo modo le api vivranno in salute.

    Ape con fiori e polline

    Che cos’è il polline

    Oltre al nettare, le angiosperme producono il polline, chiamato anche granulo pollinico. Nelle gimnosperme è prodotto dai coni maschili, nelle angiosperme è prodotto nelle antere. Con il trasporto del polline viene portato il gamete maschile verso quello femminile, il quale resta sempre fisso sugli alberi. Le api invece hanno bisogno del polline in quanto fonte proteica da fornire alle larve che poi diventeranno le future api. Una curiosità interessante, che ancora una volta mette in luce il meccanismo perfetto dell’ape e dell’intero alveare, è il modo in cui le api riescono a trasportare il polline, ovvero attraverso la peluria che le ricopre e le spazzole di peli rigidi che hanno sulle zampe. Osservando attentamente le api operaie che volano al di fuori dell’alveare spesso si possono notare delle cestelle di polline proprio sulle zampe posteriori.

    Ape con polline 3Bee
    3Bee

    Quale albero nettarifero scegliere?

    Abbiamo stilato una lista di piante ad alto potenziale nettarifero e individuato i luoghi migliori dove piantumarle. Sul nostro sito si potranno scegliere quindi una pianta nettarifera del vostro luogo di origine, oppure semplicemente quella che più vi ispira. Il più famoso, soprattutto pensando al miele che poi ne viene prodotto, è il Tiglio, facilmente riconoscibile in primavera dai fiori giallini molto profumati. Oppure i poliedrici ciliegi, meli selvatici, castagni, prugnoli e nespoli, che produrranno anche i frutti. Gli amanti dei fiori colorati potranno scegliere tra la paulownia, tutta vestita di lilla o l’albero di giuda, dalla fioritura di un fucsia brillante.

    Foglie d'Acero 3Bee
    23/11/2022Di Elena Fraccaro
    406 Visualizzazioni
    Altre news

    Potrebbe interessarti

    Newsletter
    newsletter
    Iscriviti alla newsletter "Gossip biodiverso"